Madre 74enne e figlio ladri in gioielleria a Ragusa: video

Sicilia

Secondo gli inquirenti, mentre l'uomo distraeva la commessa del negozio la donna si impossessava dei gioielli. I due avrebbero messo a segno un colpo da 15mila euro

Una donna di 74 anni, C.C., e il figlio 38enne, S.P., sono stati arrestati dagli agenti della polizia di Stato con l'accusa di essere degli specialisti in furti in gioiellerie. Secondo gli inquirenti, mentre l'uomo distraeva la commessa del negozio, la madre si impossessava di tutti i gioielli che riusciva a prendere. Le indagini sono iniziate dopo un furto avvenuto in una gioiellerie nel centro di Ragusa. La commessa aveva raccontato che, poco prima, erano entrati una signora anziana con il figlio che dovevano scegliere un anello da regalare alla fidanzata di quest'ultimo.

L'inchiesta

La Squadra mobile di Ragusa ha identificato i due grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza di diverse gioiellerie e grazie alla collaborazione delle vittime. A Ragusa avrebbero commesso un furto da 15mila euro, ma la polizia sospetta possano essere gli autori di altri colpi simili realizzati con la stessa tecnica in Sicilia e in altre regioni italiane. Come, ad esempio, a Comiso. In quel caso, però, i due non sarebbero riusciti a compiere la rapina perché il titolare della gioielleria avrebbe capito le intenzioni dei malviventi. 

L'arresto

Così con la collaborazione della polizia di Catania, gli agenti di Ragusa hanno trovato i due in uno dei quartieri popolari della città etnea. La 74enne è ora ai domiciliari, mentre il 38enne è in carcere.

I più letti