Troppe assenze in un comune del Trapanese: nei guai 5 dipendenti

Sicilia

Gli impiegati del municipio di Partanna sono accusati di "assenteismo" e false attestazioni della propria presenza in servizio mediante timbratura badge: tutti sono stati sottoposti all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria 

I carabinieri di Castelvetrano hanno eseguito un'ordinanza di obbligo di presentazione presso la polizia giudiziaria nei confronti di 5 dipendenti del Comune di Partanna, in provincia di Trapani, poiché accusati di "assenteismo" e false attestazioni della propria presenza in servizio mediante la timbratura del badge.

Le indagini delle forze dell’ordine

Le indagini della procura di Sciacca, condotte dai carabinieri di Partanna e di Castelvetrano, hanno permesso di seguire gli spostamenti dei dipendenti con pedinamenti, telecamere e gps tra il settembre del 2018 e l'aprile del 2019. Durante questo periodo è emerso che i cinque indagati "hanno tratto in inganno l’amministrazione attestando falsamente la propria presenza in servizio mentre si allontanavano arbitrariamente e reiteratamente dal luogo di lavoro, in assenza di permesso o autorizzazione, al fine di dedicarsi ad attività personali del tutto estranee a quelle lavorative". Nell'orario di lavoro i dipendenti colpiti dalla misura cautelare sono stati visti dai militari mentre andavano in farmacia, in cartoleria, all'ufficio postale, al mini market a fare la spesa, per poi rientrare in municipio con i prodotti acquistati. Altri ancora, invece, facevano pause caffè della durata di qualche ora. In un caso, infine, un impiegato ha totalizzato più di 17 ore di assenza ingiustificata in poche settimane.

I più letti