Favignana, sequestro preventivo a titolare di una società di trasporti

Sicilia

L'azienda opera nella provincia di Trapani. Secondo le accuse l'uomo avrebbe avuto “una condotta truffaldina”, che ha “determinato un ingente danno al bilancio di due enti pubblici”

La guardia di finanza di Trapani ha operato un sequestro preventivo nei confronti dell’imprenditore e legale rappresentante dell’azienda di autotrasporti 'Tarantola Bus', denunciato per truffa con l’accusa di aver alterato la percorrenza chilometrica dei veicoli. La società è affidataria del servizio di trasporto pubblico locale, a favore della regione e del comune di Favignana.

Le accuse mosse all’imprenditore

Secondo le accuse, l’uomo avrebbe provocato “un ingente danno ingiusto al bilancio di due enti pubblici incaricati di assicurare il trasporto pubblico urbano ed extraurbano in provincia di Trapani, nonché quello urbano e scolastico nel Comune di Favignana”. Il sequestro preventivo, disposto dal gip e quantificato in 534mila euro, è scaturito da una serie di accertamenti svolti su delega della procura di Trapani, che hanno consentito di accertare “una condotta truffaldina che perdurava almeno dagli ultimi sei mesi”. Sono state poste sotto sequestro anche le disponibilità finanziarie dell’imprenditore, un appartamento a Palermo e un villino a Mondello, in provincia di Palermo.

I più letti