Mafia, arrestati 32 presunti affiliati a Cosa nostra di Catania

Sicilia

Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, traffico di stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi  

Trentadue persone, ritenute essere membri delle cosche catanesi di Cosa nostra, sono state arrestate questa mattina durante un'operazione condotta in tutta Italia dai carabinieri del comando provinciale di Catania. Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, traffico di stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi. L'indagine ha consentito di fare luce sull'articolazione della struttura interna alla famiglia catanese di Cosa nostra, cristallizzando la presenza di figure verticistiche e i ruoli di responsabilità ben definiti.

Tofalo: "Risultato di grande indagine"

Soddisfatto per l'esito dell'operazione il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Angelo Tofalo: "L'operazione appena conclusa dai carabinieri del comando provinciale di Catania è il risultato di una grande indagine che ha portato all'arresto di 32 persone accusate di appartenere a Cosa nostra etnea. Un duro colpo all'articolazione della struttura interna alla famiglia catanese di Cosa nostra", le sue parole affidate a una nota. E ancora: "Grazie e congratulazioni - aggiunge - all'arma dei Carabinieri e alla Direzione distrettuale antimafia della locale Procura per aver condotto un'eccellente attività investigativa. Avanti con la lotta alla mafia e alla criminalità!".

I più letti