Misterbianco, rubati 400 metri di rame al cimitero

Sicilia
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

Il furto è avvenuto questa notte, il consigliere comunale Marco Corsaro: "Da settimane si susseguono i raid dei ladri che agiscono indisturbati in assenza di videosorveglianza". 

Il cimitero di Misterbianco ha subito nel corso di questa notte un furto di oltre 400 metri di cavi di rame. A renderlo noto sono il consigliere comunale Marco Corsaro, capogruppo d’opposizione nel Comune del Catanese commissariato per infiltrazioni mafiose, e Ninni Anzalone, segretario del movimento Guardiamo Avanti. "Non c’è pace neppure dopo i morti. Stanotte sono stati rubati oltre 400 metri di cavi di rame al cimitero di Misterbianco. Ci avevano detto che era tutto a posto, gli assessori ripetevano di aver messo le telecamere. Questo è il risultato", il commento.
Corsaro e Anzalone sottolineano l’assenza di controllo all’interno del camposanto di Misterbianco: "Ignoti hanno trafugato i cavi elettrici del cimitero nell’area storica del cimitero cittadino. Prosegue lo sfregio, il saccheggio intollerabile, di uno dei luoghi più sacri della nostra città, dove riposano i nostri affetti. Da settimane si susseguono i raid di ladri che agiscono indisturbati data l’assenza della videosorveglianza che più volte i cittadini hanno segnalato", hanno aggiunto.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24