Marsala, con escavatore sfondano parete e sradicano sportello bancomat

Sicilia

Il colpo è stato messo a segno nella Banca di Credito Cooperativo “Toniolo” di San Cataldo di contrada Terrenove. I malviventi hanno portato via lo sportello utilizzando il mezzo rubato a un'impresa edile 

Clamoroso colpo messo a segno da una banda di criminali nella Banca di Credito Cooperativo “Toniolo” di San Cataldo di contrada Terrenove, a circa sette chilometri a sud di Marsala. Con un escavatore rubato a un impresa edile che stava effettuando dei lavori in zona, i malviventi hanno sfondato la parete dell’istituto di credito e poi hanno portato via lo sportello bancomat, caricandolo su un camion anch’esso rubato alla stessa impresa.

Modalità analoga ad altri colpi

Sul posto è intervenuta la polizia, allertata dagli abitanti del quartiere che hanno udito il forte rumore provocato dallo sfondamento della parete dell’edifico. I ladri avrebbero agito con un passamontagna ma la modalità con cui hanno operato è analoga a quella riscontrata in altre rapine messe a segno a luglio in contrada Paolini (Banca San Paolo) e a fine agosto a Xitta, alle porte di Trapani (Credito Siciliano).

I più letti