Sequestrato l’impianto di depurazione di un mattatoio nel Messinese

Sicilia
Immagine d'archivio (Ansa)
guardia_di_finanza_ansa

Le Fiamme Gialle sono intervenute a Barcellona Pozzo di Gotto e hanno contestato livelli di nitriti fuori dai parametri ambientali che costituivano la principale causa del cattivo odore che veniva avvertito dagli abitanti della zona

La guardia di finanza ha sequestrato l'impianto di depurazione del mattatoio comunale di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Gli illeciti contestati riguardano l'inefficienza dell'impianto di depurazione con lo smaltimento di acque reflue generate, nelle diverse fasi dall'attività di macellazione, caratterizzate da parametri fuori riferimento.

Superati i valori di nitriti ammessi

L'analisi delle acque reflue, condotte con l'ausilio dei tecnici dell'Arpa, hanno dimostrato come l'impianto abbia notevolmente superato i valori ammessi dei nitriti previsti dalle norme in materia ambientale. La presenza di tale sostanza, poi convogliate nella rete fognaria comunale, costituiva la principale causa del cattivo odore che veniva avvertito dagli abitanti della zona.

 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24