Fermato senza patente, si finge fratello gemello: denunciati a Messina

Sicilia
Immagine d'archivio (Ansa)

I due ventenni dovranno rispondere delle accuse di concorso in sostituzione di persona e falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sull’identità. A tradirli è stato il tatuaggio del conducente dell’auto del suo vero nome

Due gemelli di 20 anni sono stati denunciati a Messina dai carabinieri perchè ritenuti responsabili di concorso in sostituzione di persona e falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sull’identità: uno dei due, sprovvisto di patente perché mai conseguita, durante un controllo ha finto di essere il gemello che invece è in possesso della licenza di guida. Il tatuaggio con il suo vero nome, però, ha messo in allarme i militari, che hanno scoperto l'inganno e denunciato i due.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24