Ferisce a colpi di martello padre e convivente nel Ragusano

Sicilia

In manette un ragazzo di 22 anni con l'accusa di lesioni personali aggravate, danneggiamento e porto di armi e oggetti atti ad offendere

Tragedia familiare in provincia di Ragusa. Ad Acate un ragazzo di 22 anni, per vecchi dissapori, si è scagliato contro il padre e la sua convivente ferendoli a colpi di martello. Il 22enne è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di lesioni personali aggravate, danneggiamento e porto di armi e oggetti atti ad offendere.

L'allarme

A dare l'allarme è stato il padre stesso, dopo che il figlio ha prima danneggiato il portone d'ingresso dell'abitazione e, dopo essersi creato un varco, si è scagliato contro il padre e la sua convivente. Medicati in ospedale, l'uomo e la donna aggrediti hanno ricevuto rispettivamente sette e 30 giorni di prognosi. 

I più letti