Maxi rissa con spranghe, mazze e coltelli: dodici arresti nell’Ennese

Sicilia

I fatti, accaduti a Barrafranca, risalgono al 12 settembre scorso. Due famiglie, al culmine di alcuni dissidi, si sono affrontate con violenza. Cinque persone hanno riportato fratture, lesioni da taglio e contusioni. Durante gli scontri sono state danneggiate delle auto

I carabinieri hanno eseguito dieci misure cautelari, quattro delle quali in carcere e sei ai domiciliari, tra la provincia di Enna e Busto Arsizio, nel Varesotto, nei confronti dei responsabili di una maxi rissa scoppiata a Barrafranca (Enna) il 12 settembre scorso.

Usate spranghe, mazze da baseball e coltelli

Due famiglie, al culmine di alcuni dissidi, si sono si sono affrontate con spranghe, mazze da baseball e coltelli. Almeno cinque persone hanno riportato fratture, lesioni da taglio e contusioni. Durante la rissa sono state danneggiate numerose vetture parcheggiate nei pressi. Le manette sono scattate per Salvatore Strazzanti, 41 anni, di Barrafranca, Andrea Ferreri, 49 anni, Giuseppe Bellomo, 56 anni, Giovanni Bellomo, 54 anni residente in provincia di Varese, tutti pregiudicati come Luigia Bellomo, 35 anni, che è stata posta ai domiciliari insieme ad alcuni giovanissimi e incensurati tutti residenti a Barrafranca.

 

I più letti