Catania, ruba fiori nel cimitero per rivenderli: denunciato

Sicilia
Foto di archivio

L'uomo dovrà rispondere di furto aggravato, oltre che di truffa aggravata: è infatti accusato anche di aver percepito illegalmente il reddito di cittadinanza

Un uomo di 34 anni è stato denunciato a Catania con l'accusa di aver rubato corone di fiori e cuscini funebri posti accanto all'obitorio del cimitero cittadino. Dopo aver sottratto le composizioni floreali, il 34enne le rivendeva singolarmente nel suo negozio. L'uomo dovrà rispondere di furto aggravato, oltre che di truffa aggravata: è infatti accusato anche di aver percepito illegalmente il reddito di cittadinanza.

I furti

Durante una serie di controlli, la polizia di Stato di Catania ha notato un soggetto stazionare, in diverse occasioni, nei pressi dell’obitorio in attesa dell’arrivo delle salme, allo scopo di rubare molteplici composizioni di fiori, quali corone, copri bara, cuscini e svariati mazzi di fiori, approfittando anche dello stato emotivo dei parenti. Dopodiché, l’uomo caricava la refurtiva sulla propria auto, priva di copertura assicurativa e revisione, e li trasportava nella sua attività commerciale abusiva di deposito e rivendita di fiori, situata proprio davanti al cimitero. L’attività era inoltre allacciata illegalmente alla rete Enel. L’uomo, infine, percepiva da tempo il reddito di cittadinanza per un importo pari a 900 euro. Le indagini della polizia sono cominciate dopo la denuncia dei familiari di alcuni defunti.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24