Caltanissetta, detenuto minorenne appicca fuoco: guardia lo salva ma rimane intossicata

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

Il poliziotto è intervenuto poco dopo che il giovane di 17 anni aveva dato fuoco al suo materasso, precipitandosi all'interno della cella dalla quale usciva il fumo. Una volta entrato e fatto uscire il ragazzo, il poliziotto penitenziario è rimasto chiuso dentro

Un agente della polizia penitenziaria del carcere minorile di Caltanissetta è rimasto intossicato in un incendio appiccato da un detenuto nella sua cella. L'uomo è intervenuto poco dopo che il giovane di 17 anni aveva dato fuoco al suo materasso, precipitandosi all'interno della cella dalla quale usciva il fumo. Una volta entrato e fatto uscire il ragazzo, il poliziotto penitenziario è rimasto chiuso dentro.

I soccorsi

I colleghi, allarmati dalle sue grida, lo hanno soccorso e l'agente è stato poi trasportato dal personale del 118 in codice rosso al Sant'Elia, dove è stato posto sotto osservazione. "Ho visto la morte con gli occhi", ha raccontato l'uomo più tardi in ospedale. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24