Guardia di Finanza sequestra due minimarket non in regola a Palermo

Sicilia

I negozi vendevano articoli per casalinghi nei mercati di Ballarò e del Capo. Entrambe le attività sono state chiuse e i due titolari dovranno pagare una multa di 3mila euro 

La Guardia di Finanza di Palermo ha posto sotto sequestro due minimarket nei mercati di Ballarò e del Capo nel capoluogo siciliano. In via Giovanni Grasso gli uomini delle forze dell’ordine hanno trovato in un negozio migliaia di prodotti per la casa, per l'igiene della persona e para-medicali, sacchetti per alimenti, guanti, pannolini e cerotti privi di documentazione di origine e trasporto. Sopra uno scaffale sono state trovate tre banconote false. Al titolare, un 60enne palermitano, sono stati ipotizzati i reati di falsificazione e ricettazione. I locali e la merce sono stati sequestrati e l'attività commerciale è stata chiusa.  

Per entrambi i titolari una multa da 3mila euro

Il secondo controllo è stato rivolto nei confronti di una bottega situata nei pressi del mercato del Capo. Anche in questo caso, i militari hanno proceduto al sequestro del locale e alla sospensione dell'attività per mancanza di licenza commerciale. Entrambi gli esercenti, uno dei quali percepiva il reddito di cittadinanza, sono stati sanzionati con una multa di 3 mila euro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24