Scoperta una cava abusiva nel Ragusano, denunciato il titolare

Sicilia

I carabinieri hanno sequestrato anche i mezzi per l'estrazione della sabbia marina utilizzati nell'area, di circa 50.000 metri quadrati, situata ad Acate

Una cava abusiva di sabbia marina, che si estende per 50.000 metri quadrati, è stata sequestrata ad Acate (Ragusa) dai carabinieri del Noe di Catania e il titolare è stato denunciato. I militari hanno bloccato un operaio che stava estraendo la sabbia in contrada Bosco Rinelli per trasferirla in un impianto di vagliatura e selezione poco lontano. L'autorizzazione per l'estrazione del titolare dell'impianto però, è risultata essere stata revocata nel 2013. Gli inquirenti hanno riscontrato anche la presenza di un lavoratore non assunto regolarmente. Il sequestro, anche dei mezzi, è stato convalidato dal Gip di Ragusa.

I più letti