Etna, boati e cenere: nuova fase eruttiva

Sicilia

Una frattura si è aperta nel cratere di Sud-Est, con colate in direzione dei monti Barbagallo e Frumento Sud 

Una frattura si è aperta, in maniera quasi longitudinale, dalla cima alla base, nel cratere di Sud-Est dell’Etna, determinando una nuova fase eruttiva con colate, in direzione del versante sud del vulcano, che vanno verso i monti Barbagallo e Frumento Sud. Il fronte più avanzato ha raggiunto quota 2.600 metri. Si registrano inoltre boati ed emissione di cenere che, sospinta dal forte vento, si dirige verso est, sul mare. Non è presente il fenomeno delle 'fontane di lava' e non si registra attività sismica sul vulcano.

Emanato un avviso di allerta sullo spazio aereo

A scopo precauzionale l'Osservatorio etneo-Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Oe-Ingv) di Catania ha emesso un avviso per gli spazi aerei ‘Vona’ (Volcano Observatory Notices for Aviation) rosso, corrispondente al massimo livello di allerta. Al momento però l’attività dell’aeroporto di Catania non è interessata dal fenomeno e lo scalo è del tutto operativo.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24