Droga, operazione a Gela: 16 misure cautelari

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

Nell'indagine, denominata "boomerang", i carabinieri hanno ricostruito i canali di ingresso dello stupefacente nel Nisseno per un giro di affari stimato in almeno 35mila euro al mese

In provincia di Caltanissetta, a Gela, i carabinieri hanno eseguito 16 misure cautelari e una ventina di perquisizioni nei confronti di persone che farebbero parte di un'associazione per delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish e marjuana. Nell'indagine, denominata "boomerang", i militari hanno ricostruito i canali di ingresso dello stupefacente a Gela per un giro di affari stimato in almeno 35mila euro al mese.  

Le dichiarazioni

"Emerge un quadro di alta delinquenza da parte dei soggetti che sono coinvolti. Alcuni incendi sono collegati a vicende personali mentre altri sono collegati all'esigenza di recuperare i crediti che maturavano a seguito del traffico di sostanze stupefacenti". Questo è quanto ha affermato il procuratore di Caltanissetta, Amedeo Bertone, illustrando i dettagli dell'operazione "Boomerang". Poi, ha aggiunto: "Sono stati inoltre sequestrati ingenti quantitativi di stupefacenti a conferma della particolare propensione verso quest'attività. Si tratta di un ottimo risultato che è stato conseguito grazie anche alle capacità da parte dei carabinieri di seguire i soggetti intercettati e quindi si è avuta la possibilità di avere una serie di riscontri alle pur generiche indicazioni che si percepivano durante i colloqui". 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24