Noto, sequestrati beni per 4 milioni a esponente del clan Trigila

Sicilia

Si tratta di Domenico 'Rino' Albergo Waldker, 57 anni, definito dai militari della guardia di finanza di "indiscussa, storica caratura criminale" 

La guardia di finanza di Catania ha sequestrato, dietro provvedimento su richiesta della Dda etnea, beni per oltre 4 milioni di euro riconducibili a Domenico 'Rino' Albergo Waldker, 57 anni, esponente di spicco del clan siracusano Trigila. “Forte della sua indiscussa, storica caratura criminale - hanno spiegato i finanzieri parlando di Albergo Waldker - e della capacità intimidatoria derivante dalla sua appartenenza al cartello mafioso "Nardo-Aparo-Trigila", a partire dagli anni Duemila, acquisisce attività di ristorazione e bar al centro di Noto”, la conosciuta anche come la ‘capitale del Barocco’.

I sequestri

Sotto sequestro sono finiti due terreni e nove fabbricati, tra i quali una villa residenziale costituita da più unità immobiliari, suddivise tra i figli di Albergo Waldker, situata a Noto in contrada Fiumara, 40 rapporti bancari, 5 autovetture, 3 motoveicoli e sei imprese tra cui bar, pub, ristoranti.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24