Terremoto vicino a Catania, scossa di magnitudo 3.9

Sicilia

Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 18 chilometri di profondità

Alle 6.38 è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 in provincia di Catania, a un chilometro a nord-est di Adrano, paese alle pendici dell'Etna. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 18 chilometri di profondità. L'evento è stato avvertito, ma non si registrano danni a cose o persone.

Le dichiarazioni

Il direttore dell'Osservatorio etneo-Ignv di Catania, Eugenio Privitera, spiega che l'evento fa parte di "uno sciame sismico composto da una ventina di scosse minori iniziato nel tardo pomeriggio di ieri domenica 7 luglio". Secondo il vulcanologo potrebbe essere "frutto di una fratturazione interna al vulcano, e non collegato alla risalita di magma dai condotti magmatici interni", anche se, sottolinea, "non è possibile dirlo con certezza".

I più letti