Palermo, perseguita la ex con foto di coltelli e bare: condannato

Sicilia

L'uomo, 57 anni, dovrà scontare una pena di due anni e sei mesi. Aveva iniziato a vessare la ex compagna dopo la fine della loro relazione, arrivando a danneggiare l'auto della donna

Per mesi ha perseguitato l’ex compagna mandandole foto di coltelli e bare via WhatsApp. È accaduto a Palermo, dove un uomo di 57 anni, Giuseppe Zarcone, è stato condannato con rito abbreviato a due anni e sei mesi di reclusione.

La denuncia

I comportamenti intimidatori di Zarcone erano cominciati dopo la fine della relazione con la vittima, con l’uomo che era arrivato a danneggiare l’automobile della donna. Stanca di subire le minacce del 57enne, l’ex compagna aveva deciso allora di denunciarlo. Zarcone era stato fermato e il gip aveva disposto nei suoi confronti i domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. Ma l'uomo si era reso irreperibile e durante la latitanza aveva continuato ad affliggere la ex con l’invio di macabri messaggi.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24