Catania, gestivano deposito di droga: arrestate nonna, figlia e nipote

Sicilia

Le tre donne nascondevano 500 grammi di cocaina e 5 chili di marijuana in un locale abbandonato del rione San Cristoforo. Lo stupefacente, se immesso sul mercato, avrebbe fruttato oltre 100mila euro 

Silvia Maugeri, di 22 anni, sua madre, Agata Vadalà, di 39, e sua nonna, Giuseppina Distefano, di 56, sono state arrestate nella mattinata di venerdì 5 luglio a Catania. Secondo gli investigatori erano loro a gestire il deposito di droga situato in un locale abbandonato del rione San Cristoforo, quartiere storico della città.

La vicenda

Le tre donne sono state fermate all'interno dell'immobile, che era stato sbarrato con catene e lucchetti. Nel locale sono stati ritrovati e sequestrati 50 grammi di cocaina, circa 5 chili di marijuana e 47 cartucce calibro 45. Oltre alle sostanze stupefacenti, con un valore di mercato stimato in oltre 100mila euro, i militari dell'Arma hanno recuperato 1.200 euro in contanti. La nonna, Giuseppina Di Stefano, è stata condotta in carcere su disposizione del Gip, mentre per madre e figlia sono stati disposti gli arresti domiciliari per la necessità di accudire i figli piccoli.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24