Palermo, presunto scafista pestato in carcere da cinque detenuti

Sicilia

Il giovane ha riportato ferite gravi su tutto il corpo. La Procura e la polizia penitenziaria stanno indagando sul caso, anche con l'aiuto delle telecamere che hanno ripreso l'aggressione

Un giovane italo-tunisino è stato pestato in carcere da cinque detenuti lunedì 22 aprile, in uno dei cortili del Pagliarelli. Le telecamere hanno ripreso l'aggressione, e ora le immagini sono al vaglio del sostituto procuratore Gaspare Spedale e dell'aggiunto Ennio Petrigni. Il giovane, che ha riportato gravi ferite su tutto il corpo, è in carcere con l'accusa di essere uno dei tanti scafisti alla guida dei gommoni veloci partiti dalla Libia e diretti verso coste siciliane. La Procura e gli agenti della polizia penitenziaria hanno avviato le indagini per chiarire il motivo della spedizione punitiva.

I più letti