Truffa milionaria all'Inps, scoperti 300 falsi braccianti a Messina

Sicilia

Un imprenditore agricolo è stato denunciato per truffa ai danni dello Stato, indebite compensazioni di crediti inesistenti e dichiarazione infedele

In provincia di Messina, a Barcellona Pozzo di Gotto, la guardia di finanza ha scoperto una truffa milionaria ai danni dell'Inps. Un imprenditore agricolo è stato denunciato per truffa ai danni dello Stato, indebite compensazioni di crediti inesistenti e dichiarazione infedele.

L'attività investigativa

L'indagine ha permesso di rilevare che l'imprenditore attraverso false attestazioni di lavoro subordinato ha fatto risultare quali lavoratori della propria ditta individuale quasi 300 dipendenti. Agli stessi, nel corso degli anni sottoposti ai controlli degli investigatori, sono state corrisposte numerose indennità di malattia, disoccupazione agricola, assegni al nucleo familiare e di maternità per un totale di oltre tre milioni di euro. L'attività investigativa ha consentito di dimostrare la falsità dei numerosi rapporti di lavoro instaurati. Le indennità percepite hanno consentito all'uomo di ottenere crediti inesistenti utilizzati per compensare altre imposte fino a un totale di circa un milione e 300mila euro. Il danno erariale arrecato è stato segnalato alla Corte dei Conti ed all'ente pagatore per consentirne il recupero.

I più letti