Noto, perseguita la moglie anche in carcere: divieto di avvicinamento

Sicilia

L’uomo è accusato di aver vessato la moglie, 41 anni, con minacce, appostamenti sotto casa, centinaia di telefonate e messaggi insistenti 

Un uomo di 47 anni è accusato di aver perseguitato la moglie, 41 anni, con minacce, appostamenti sotto casa, centinaia di telefonate e messaggi insistenti. Il 47enne avrebbe procurato alla moglie, con il suo comportamento, uno stato di tensione e paura costanti. Gli atti persecutori sarebbero continuati perfino quando la vittima si trovava in carcere, dove doveva scontare un periodo di reclusione di alcuni mesi: durante le visite il marito avrebbe continuato a vessare la donna. Nei confronti del 47enne gli agenti del commissariato di Noto hanno eseguito un'ordinanza di divieto di avvicinamento, emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa. L’uomo è accusato del reato di maltrattamenti in famiglia.  

I più letti