Eruzione sull'Etna, chiuso spazio aereo dell'aeroporto di Catania

Sicilia
Immagine d'archivio (ANSA)
03_etna_ansa

Lo scalo resta operativo, ma non saranno effettuati né decolli né atterraggi dalle 13 di sabato alle 11 di domenica 27 gennaio a causa dell'attività eruttiva

Nuova energia all'eruzione che da tempo è attiva sull'Etna: al momento si registrano esplosioni stromboliane ed emissioni di cenere laviche dalle bocche sommitali del vulcano. La nuova fase ha comportato l'emissione di un codice Vona (Avviso di Osservatorio Vulcanologico per Aeronautica) per la chiusura dello spazio aereo sopra l'aeroporto di Catania. La chiusura dello spazio aereo ha avuto inizio alle 13 di sabato 26 ed è stata prorogata fino alle 11 di domenica 27 gennaio. Lo scalo resta operativo, ma non saranno effettuati né decolli né atterraggi.

La nota della Sac

A rendere nota la decisione di prorogare la chiusura dello spazio aereo, inizialmente prevista fino alle ore 17 di sabato, è stata la Sac, società di gestione dello scalo internazionale. La decisione è stata presa "a causa della prosecuzione dell'attività eruttiva dell'Etna e contestuale emissione di cenere vulcanica in atmosfera". Saranno comunicati ulteriori aggiornamenti solo dopo la prossima riunione dell'Unità di crisi che si terrà nella mattinata di domenica. I passeggeri possono informarsi sullo stato del proprio volo con le compagnie aeree. Informazioni sull'operatività generale dell'aeroporto sono disponibili sul sito ufficiale dello scalo.

I più letti