Agrigento, attività sospese per due locali frequentati da pregiudicati

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

La polizia ha effettuato i controlli dopo alcune segnalazioni. La questura di Agrigento ha disposto la chiusura dei due locali per quindici giorni 

Con il provvedimento del questore di Agrigento Maurizio Auriemma, la polizia di Stato ha adottato il 19 dicembre due provvedimenti di sospensione dell'attività lavorativa, per la durata di quindici giorni, nei confronti dei titolari di due esercizi commerciali di Raffadali, in provincia di Agrigento.

Le segnalazioni

Il provvedimento, adottato dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della questura, è stato emesso a seguito di ripetute segnalazioni, secondo le quali i due locali risultavano frequentati da soggetti pregiudicati. La polizia ha accertato la veridicità delle segnalazioni sui due locali, che negli ultimi mesi sono stati anche teatro di risse e liti violente, e ha poi eseguito il provvedimento del questore.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24