Marsala, tentò di uccidere titolare carrozzeria: condannato a 8 anni

Sicilia
Immagine d'archivio (ANSA)

I fatti risalgono all’11 luglio 2017 quando l’uomo tentò di uccidere con una mannaia di ferro il titolare di un'autocarrozzeria

E’ stato condannato a otto anni di carcere un uomo di origini tunisine di 36 anni, Mohamed C'Ocri, processato per tentativo di omicidio e minacce gravi. I fatti risalgono all’11 luglio 2017 quando il nordafricano tentò di uccidere con una mannaia di ferro il titolare di una autocarrozzeria, Michele Bottiglia, che poco prima gli aveva detto di non poter gonfiare le ruote del suo scooter perché non funzionava il compressore.

L'aggressione

Il fatto accadde in contrada Santo Padre delle Perriere, a circa 10 chilometri dal centro di Marsala. Il carrozziere, che stava lavorando all'interno della sua officina, si salvò facendosi scudo con il braccio, alzato d’istinto a parare il colpo, diretto alla testa. L’aggressore, dopo essersi allontanato, alcuni minuti dopo, ritornò per dire alla sua vittima: "Michele, sei amico mio, non è successo nulla". In seguito venne arrestato dai carabinieri.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24