Palermo, usura: coppia prestava soldi, lui arrestato e lei denunciata

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)
soldi_ansa

Un uomo di 37 anni è stato arrestato con l'accusa di usura, tentata estorsione, abusiva attività finanziaria e intralcio alla giustizia. Invece, sua moglie è stata denunciata

A Palermo un uomo di 37 anni è stato arrestato con l'accusa di usura, tentata estorsione, abusiva attività finanziaria e intralcio alla giustizia. Inoltre, la guardia di finanza ha anche denunciato sua moglie e gli hanno sequestrato un'abitazione e un magazzino. Secondo l'accusa, l'operazione ha permesso di accertare un sistema di concessione di prestiti abusivi, con l'applicazione di tassi usurari, gestito dai due coniugi.

L'attività investigativa

L'indagine ha permesso di ricostruire 23 operazioni finanziarie contraddistinte dall'applicazione di tassi di interesse annui compresi tra il 4,83% e l'800%. Inoltre, il 37enne avrebbe minacciato diverse volte la vittima per ottenere la sua villetta a Mazara del Vallo, a fronte di un prestito di circa 13mila euro.  

La ricostruzione dei fatti

La vittima non si è mai arresa e ha registrato tutto, denunciato le minacce facendo arrestare il suo usuraio. L'inchiesta ha quindi potuto contare sul contributo della vittima, un ristoratore palermitano che ha registrato col cellulare le intimidazioni e si è rivolto alla guardia di finanza. Le intercettazioni hanno confermato la denuncia.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24