Sequestrati 29 quintali di carne destinata al mercato siciliano

Sicilia
Foto di archivio (Fotogramma)

Tre persone sono state denunciate per macellazione clandestina e dovranno pagare sanzioni amministrative per un totale di 12 mila euro 

Ventinove quintali di carne equina destinata al mercato siciliano sono stati sequestrati dai carabinieri della Forestale. La carne, priva di bollatura sanitaria e di documenti per la tracciabilità, è stata posta sotto sequestro agli imbarcaderi di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria. I militari stavano effettuando un servizio di vigilanza stradale e controllo del territorio quando hanno fermato un autocarro con a bordo tre cittadini campani. Da controlli più approfonditi negli uffici della Polstrada è emerso che la carne equina trasportata era priva di bollatura sanitaria necessaria per risalire alla sua provenienza. La carne, che era destinata al mercato siciliano, è stata distrutta. Le tre persone che erano a bordo dell'autocarro sono state denunciate per macellazione clandestina e dovranno pagare sanzioni amministrative per un totale di 12 mila euro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24