Piazza Armerina, la Villa del Casale diventa un parco archeologico

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)
alanews_20181208111525245

L'assessore dei Beni culturali Sebastiano Tusa ha firmato il decreto. Nel 1997, è stata dichiarata dall’Unesco ‘Patrimonio dell’Umanità’ 

La Villa del Casale di Piazza Armerina, nell’Ennese, diventa un parco archeologico. A dare il via libera è stato l’assessore dei Beni culturali Sebastiano Tusa che ha firmato il decreto. Continua così, secondo il cronoprogramma annunciato dal governo Musumeci, l'istituzione dei Parchi archeologici siciliani. La Villa del Casale è un edificio abitativo tardo antico dell'età costantiniana del IV secolo dopo Cristo ed è stata dichiarata dall'Unesco, nel 1997, 'Patrimonio dell'Umanità'.

Le parole del governatore Musumeci

"L'istituzione dei Parchi archeologici - evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci - è tra le priorità del mio governo. Vogliamo adottare un modello virtuoso per la fruizione dei beni culturali nella nostra Isola, con strutture dotate di autonomia scientifica e di ricerca, organizzativa, amministrativa e finanziaria. I numeri ottenuti fino a oggi ci confermano la validità di questo percorso: una gestione snella e autonoma che rappresenta una formula moderna di godimento e tutela, con una costante crescita, sia in termini di qualità dei servizi che di richiamo turistico per un vasto territorio".
 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24