Catania, scoperti sette operai in nero in due cantieri edili

Sicilia
GettyImages-cantiere-operaio

I titolari delle imprese sono stati denunciati, ed è stata disposta la chiusura dei siti. Due datori di lavoro accusati anche per sfruttamento dello stato di bisogno del lavoratore 

A seguito di un’operazione di controlli del commissariato Borgo Ognina, sono stati scoperti in due cantieri edili adiacenti sette operai, che lavoravano in nero e senza sistemi di protezione adeguati. Nei due cantieri, situati nel centro di Catania, si stava lavorando in uno alla costruzione di un nuovo edificio e nell’altro a una ristrutturazione. Gli operai presenti hanno tentato di ostacolare i controlli delle forze dell'ordine, chiudendo con una catena il cancello d’ingresso all'area, mentre altri uomini cercavano di fuggire. I titolari delle imprese operanti nei due cantieri sono stati denunciati ed è stata disposta la chiusura dei siti.

Denunciato anche un lavoratore

Gli operai hanno riferito di essere stati costretti ad accettare le modalità illecite di somministrazione del lavoro a causa delle difficoltà economiche in cui versavano. Alcuni di loro hanno dichiarato di non conoscere nemmeno l’importo della paga, perché tenuti ‘in prova’. Due dei datori di lavoro sono stati denunciati anche per sfruttamento dello stato di bisogno del lavoratore. Denunciato infine anche un operaio, il quale ha ammesso di essere beneficiario dell’assegno per la disoccupazione, per truffa nel conseguimento di erogazioni pubbliche.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.