Enna, guardia di finanza scopre sei b&b e case vacanza irregolari

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

Secondo l’accusa, erano pubblicizzate come strutture ricettive in regola a tutti gli effetti, anche tramite siti specializzati per la prenotazione online di soggiorni 

Scoperte sei strutture irregolari, tra b&b e case vacanza, dai militari della guardia di finanza tra Enna e Piazza Armerina. Secondo l’accusa, erano pubblicizzate come strutture ricettive in regola a tutti gli effetti, anche tramite siti specializzati per la prenotazione online di soggiorni. Le violazioni constatate hanno interessato la mancata comunicazione di avvio attività al Comune e le mancate comunicazioni alla questura. Per quest’ultime è stata interessata anche la procura di Enna per i risvolti penali. Sono in corso i controlli in materia fiscale per la ricostruzione e la segnalazione dei corrispettivi incassati in nero, in modo da essere sottoposti a tassazione. Finora sono state accertate violazioni per oltre 100 mila euro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24