Migranti, rifugiato non vuole lasciare Sprar e aggredisce poliziotti

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)
polizia_ansa

Protagonista dell’episodio, a Ragusa, un senegalese di 19 anni. Condotto in Questura ha tentato di fuggire sferrando calci e pugni e cercato di mordere uno degli agenti

Un senegalese di 19 anni, ospite in un centro Sprar di Ragusa, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale dalla polizia perché ha aggredito a calci, pugni e morsi gli agenti che gli avevano detto che doveva andarsene dalla struttura. Il ragazzo voleva rimanerci a tutti i costi, nonostante gli fosse stato riconosciuto lo status di protezione internazionale e gli fosse stato fornito un permesso di soggiorno. È stato rinchiuso in carcere e sarà processato con rito direttissimo. Condotto in questura ha tentato di fuggire sferrando calci e pugni e cercato di mordere uno degli agenti.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24