Denise Pipitone, i genitori donano giochi a scuola per i suoi 18 anni

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)
denise_pipitone_ansa

Il sequestro avvenne l’1 settembre 2014, davanti casa della famiglia a Mazara del Vallo, nel Trapanese. La sparizione della bambina, che allora aveva quattro anni, non ha ancora colpevoli 

I genitori di Denise Pipitone, la bambina scomparsa a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, nel 2004 e di cui non si hanno più tracce, in occasione del suo 18 compleanno, che cade domani, hanno deciso di donare i giochi rimasti inutilizzati, come una casetta e una bici, alla scuola dove Denise aveva frequentato il primo anno di scuola dell’infanzia. All’iniziativa “Il regalo di Denise” parteciperanno la madre Piera Maggio e Piero Pulizzi, padre biologico della ragazza, che da qualche giorno si sono sposati. L’evento si terrà domani alla scuola Rodari di piazza Macello, a Mazara del Vallo. "La casetta - spiega Piera Maggio in un post pubblicato su Facebook - è quella regalata dall'allora amministrazione comunale di Mazara del Vallo in occasione del quarto compleanno di Denise, quasi due mesi dopo il suo sequestro".

Il rapimento nel 2004

Denise Pipitone scomparve l'1 settembre 2004, davanti casa della famiglia, all'angolo tra le vie Castagnola e La Bruna, a Mazara del Vallo. All’epoca della sparizione, la bambina aveva quattro anni. Il sequestro è ancora avvolto nel mistero e, al momento, non ha colpevoli.
 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24