Catania, sospesa l’attività nel bar meta di pregiudicati

Sicilia
Immagine d'archivio (ANSA)
carabinieri_ansa

Quindici giorni di sospensione: questo il provvedimento emesso dal Questore di Catania. Il locale era frequentato da pregiudicati ed era stato più volte teatro di aggressioni 

Sospensione dell’attività commerciale per 15 giorni: questo il provvedimento applicato a un bar del lungomare di Riposto, nel Catanese, ed emesso dal Questore di Catania su proposta dei Carabinieri. Si tratta della prima volta che una misura di questo tipo viene attuata sulla costa jonico-etnea.

Le aggressioni

In base alle indagini dei Carabinieri di Riposto, il locale è risultato essere meta di pregiudicati, alcuni con precedenti per associazione mafiosa, ed era stato più volte teatro di aggressioni. L’ultima lo scorso luglio, quando un ragazzo era stato violentemente malmenato da otto pregiudicati, che l’avevano aggredito mentre sedeva ai tavolini del bar. Il giovane aveva riportato lesioni, un trauma cranico e tumefazioni al setto nasale, guaribili in 30 giorni.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24