Siracusa, riceveva l'assegno sociale ma viveva da 20 anni negli Usa

Sicilia
foto di archivio (Fotogramma)
Fotogramma-Guardia_di_finanza

Un 68enne aveva dichiarato di risiedere a Francofonte, nel Siracusano, e, invece, da oltre 20 anni viveva negli Stati Uniti, percependo l'assegno sociale. L'Inps gli ha bloccato la pensione

Riceveva benefici assistenziali dallo Stato senza averne diritto.
I militari della Guardia di Finanza hanno denunciato, per falso e truffa aggravata ai danni dello Stato, un 68enne, che aveva dichiarato all'Inps di risiedere a Francofonte, in provincia di Siracusa, e invece viveva da oltre 20 anni negli Stati Uniti. L'uomo riceveva l'assegno sociale, ossia una somma che viene erogata a persone bisognose con redditi al di sotto delle soglie minime. Requisito necessario è avere la stabile ed effettiva residenza sul territorio nazionale.

Le false dichiarazioni hanno consentito al 68enne di percepire illecitamente la prestazione assistenziale attraverso l'accredito della pensione su un libretto postale.
La Guardia di Finanza ha inviato una comunicazione alla Corte dei Conti per il danno erariale causato e un'altra all'Inps per il blocco della pensione.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24