Marsala, interviene per sedare una rissa e lo picchiano a sangue

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)
baby_gang_napoli_ansa

La vittima ha provato a calmare gli animi durante una lite in un locale della città, ma il giorno dopo due giovani lo hanno rintracciato e pestato 

Un 19enne di Marsala è stato ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Villa Sofia di Palermo. Il giovane è stato picchiato selvaggiamente da due coetanei ed ora rischia di perdere un occhio. Il pestaggio è avvenuto nel pomeriggio di domenica 14 ottobre in una zona nei pressi del parco dell'ex Salinella, a Marsala.

La lite

La sera prima, in un locale pubblico della periferia, il ragazzo era intervenuto per sedare gli animi durante una lite in cui era stato coinvolto un amico. Nella baruffa sono intervenuti anche i buttafuori che hanno riportato la calma. L'indomani, però, due tra i ragazzi protagonisti della lite hanno avvicinato il giovane in un parcheggio vicino alla Chiesa di San Giovanni al Boeo, convincendolo a salire in auto, forse, con la scusa di una discussione chiarificatrice.

Il pestaggio

I due però, arrivati in una zona più appartata, hanno pestato a sangue il ragazzo, gettandolo poi fuori dall'auto. Ad accorgersi di quanto accaduto è stata una donna che correva sul lungomare Salinella, che ha chiamato i soccorsi e i carabinieri. La vittima dell'aggressione ha riportato diverse fratture al volto e una tumefazione a un occhio, che dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico. I due aggressori sono stati individuati e sono indagati.

I commenti

Non è la prima volta che a Marsala si verificano violente liti tra giovanissimi. "Ormai si tratta di un fenomeno sociale che va tenuto a bada - afferma, l'avvocato Duilio Piccione, al quale si sono rivolti i familiari della vittima - Episodi del genere sono di una violenza inaudita. Mi appello a tutti i genitori affinché controllino i loro figli. I litigi verbali ci possono essere, ma non si dovrebbe mai arrivare a questi eccessi. Non siamo animali". Il caso ha scosso anche il mondo politico locale. "E' un fatto gravissimo - dice la consigliera comunale Giusi Piccione - che deve accendere le luci sul mondo giovanile locale".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24