Palermo, vigili urbani aggrediti da ambulante: 7 giorni di prognosi

Sicilia
Immagine d'archivio (ANSA)
vigili_urbani

Gli agenti sono stati aggrediti da un venditore di caldarroste e dal padre durante un controllo. Csa lancia allarme sicurezza: “Coordinare gli interventi in modo da sostenere gli operatori" 

Due agenti di polizia municipale sono stati aggrediti, nella serata di mercoledì 10, da un venditore ambulante di caldarroste di 23 anni e dal padre nel corso di un controllo. L’aggressione è avvenuta in via Scarlatti a Palermo.

I due agenti stavano controllando i documenti dell’ambulante quando il giovane è andato in escandescenze picchiando gli agenti, che sono finiti al pronto soccorso con prognosi di sette giorni per entrambi.

I vigili urbani sono stati soccorsi, oltre che dai sanitari del 118, anche dagli agenti della Polizia di Stato. Giovedì 11 i due ambulanti saranno giudicati per direttissima.

“I problemi sulla sicurezza degli agenti in servizio sono al centro delle nostre rivendicazioni – dice Nicola Scaglione, segretario provinciale del sindacato Csa – Vanno bene le body cam, ma bisogna fare di tutto per prevenire queste aggressioni. Quindi gli interventi devono essere coordinati in modo che gli agenti siano sostenuti da altri colleghi nel corso di alcuni delicati servizi”.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24