Sicilia, minacce a Claudio Fava: recapitata busta con proiettile

Claudio Fava (ANSA)
1' di lettura

Sulla busta contenente il proiettile calibro 7.65, indirizzata al presidente della Commissione Antimafia, indagano gli uomini della Digos

Una busta contenente un proiettile calibro 7.65 è stata recapitata, nella mattina di lunedì 8 ottobre, agli uffici di Palazzo dei Normanni, destinatario: Claudio Fava.
Il politico è stato eletto presidente della Commissione Regionale Antimafia lo scorso maggio. Una nomina, la sua, che ha riscosso il favore della società civile e della politica, ma che non sembra essere piaciuta alla criminalità organizzata. Scomode le attività della Commissione che, sotto la guida di Fava, ha dato il via a numerose istruttorie, tra queste quella sul così detto “Sistema Montante”, che prende il nome dall'ex presidente di Sicindustria, arrestato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.
Un altro importante filone aperto dalla Commissione è quello che riguarda il depistaggio delle indagini sulla strage di via D'Amelio, in cui perse la vita Paolo Borsellino.

La busta contenente il proiettile è stata consegnata, insieme ad altra corrispondenza, proprio presso gli uffici della Commissione Antimafia, situati al primo piano. La missiva è stata aperta da alcuni collaboratori di Fava, che hanno subito allertato le forze dell'ordine. Gli agenti della Digos sono immediatamente intervenuti, sequestrando la busta e il proiettile. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"