Maltempo Campania, prorogata allerta meteo arancione. Capri isolata

Campania
©Ansa

Si prevedono temporali anche forti che potrebbero dare luogo a un dissesto idrogeologico diffuso anche con instabilità di versante, anche profonda, frane e colate rapide di fango. Interrotti i collegamenti con l'isola di Capri, dove non arrivano i rifornimenti alimentari. A Napoli si è aperta una voragine davanti a un condominio

La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato di ulteriori 24 ore l'avviso di allerta meteo già in vigore per piogge e temporali con criticità idrogeologica di livello Arancione. (IL METEO IN CAMPANIA)

Le previsioni

Ora è in vigore fino alle 18 di domani, lunedì 29 novembre, il seguente scenario: allerta Arancione sulle zone 1, 3, 5, 6, 8 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; costiera Sorrentino-Amalfitana, monti di Sarno e monti Picentini; Tusciano e Alto Sele; Piana Sele e Alto Cilento; Basso Cilento) per temporali anche forti che potrebbero dare luogo a un dissesto idrogeologico diffuso anche con instabilità di versante, anche profonda, frane e colate rapide di fango. Previste anche raffiche di vento nei temporali. Sul resto della Campania è prevista allerta meteo con criticità di livello giallo: si prevedono precipitazioni sparse, rovesci e temporali, anche intensi e raffiche di vento nei temporali. Su tutto il territorio, avverte la Protezione civile, "permane un forte rischio idrogeologico, anche in assenza di precipitazioni, per effetto della saturazione dei suoli e delle ulteriori precipitazioni attese, che contribuiranno ad aumentare il rischio di frane e smottamenti sui versanti".

Capri isolata

Da ieri sera è isolata l’isola di Capri a causa del mare in tempesta e dei potenti scrosci di pioggia. In giornata non è stato effettuato alcun collegamento con la terraferma (né traghetti della Caremar, né aliscafi di Alilauro Cruson, della NLG e Snav), così come faceva prevedere il meteo, e lo stop degli arrivi ha bloccato sui porti di partenza di Napoli e Sorrento gli approvvigionamenti alimentari giornalieri. Anche le edicole sono rimaste chiuse per la mancanza dell'arrivo dei giornali; il personale sanitario e militare che presta servizio sull'isola non ha potuto effettuare il cambio dei turni di servizio non essendoci stato nessun arrivo dalla terraferma.

Collegamenti difficili per Ischia e Procida

Collegamenti marittimi complicati anche con Ischia e Procida. Sospese tutte le corse dei mezzi veloci dal Molo Beverello per le due isole; vengono attualmente assicurate solo alcune di quelle operate con navi traghetto, soprattutto da e per il porto di Pozzuoli. Per il mare ancora agitato si prevedono inoltre ulteriori cancellazioni dei collegamenti pomeridiani e serali.

Domani scuole chiuse in diversi comuni

Data la proroga dell’allerta mete, domani le scuole resteranno chiuse n diversi comuni dell'area flegrea, come Bacoli, Monte di Procida e Quarto, dove rimarranno chiusi anche i civici cimiteri. A Monte di Procida le scuole erano rimaste chiuse anche venerdì scorso sempre per allerta meteo. In provincia di Napoli resteranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado, cimiteri e i parchi urbani anche nei comuni di Ercolano, Portici e San Giorgio a Cremano Stessa decisione è stata presa anche a Salerno dove è stata disposta dal Comune anche la chiusura la di parchi, ville, giardini comunali, impianti sportivi e del cimitero comunale. Cancelli chiusi, infine, per le scuole dell'isola d'Ischia: lo hanno deciso i sei sindaci isolani che stanno emettendo in queste ore le relative ordinanze.

Voragine a Napoli

Gravi danni a causa del maltempo anche a Napoli, dove si è aperta una voragine davanti a un condominio impedendo ai residenti l'ingresso e l'uscita. Sono 40 le famiglie evacuate dai vigili del fuoco.

Danni nel Salernitano

Il maltempo continua a provocare danni in provincia di Salerno. I disagi principali si registrano nel comune di Giffoni sei Casali dove, probabilmente a causa delle abbondanti piogge cadute negli ultimi giorni, si è verificata la rottura della condotta idrica di via Ausa, nella frazione di Prepezzano. La violenta fuoriuscita di acqua ha trascinato a valle anche una cospicua quantità di fango che ha invaso la strada. Fortunatamente non si registrano feriti ma due vetture sono rimaste impantanate. L'incidente ha reso necessaria la sospensione dell'erogazione idrica con alcune frazioni che sono rimaste a secco. A Salerno si è verificato il crollo di un albero in via Clark. Sempre nella zona orientale della città, capoluogo probabilmente a causa del maltempo, si è verificato un black out elettrico al centro Usca che ha costretto gli operatori a sospendere il servizio tamponi per qualche ora. A Cava de' Tirreni si è registrato il parziale crollo del muretto di delimitazione lungo la Statale 18; in località Maddalena, invece, un piccolo smottamento ha invaso parte della carreggiata. Intanto, in considerazione della proroga dell'allerta meteo, domani resteranno chiuse le scuole nei comuni di Pagani, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Angri, Cava de' Tirreni, Roccapiemonte, Sant'Egidio del Monte Albino, Siano, Santa Marina ma non è da escludere che analogo provvedimento possa essere adottato in altri comuni. In località Pantinelle a Montesano sulla Marcellana è esondato il fiume Imperatore. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24