Covid Campania, troppi contagi a scuola: ipotesi Dad dall’8 dicembre

Campania

La richiesta è arrivata durante la Conferenza Stato Regioni. “Considerato che ci separano 10-12 giorni dalla pausa natalizia, abbiamo chiesto un mese di didattica a distanza per la scuola dell’obbligo perché i dati sono molto preoccupanti”, ha dichiarato il vicepresidente della Regione, Fulvio Bonavitacola

Preoccupa l’aumento dei contagi nelle scuole in Campania tanto da indurre la Regione a chiedere, durante l’ultima Conferenza Stato Regioni, il ritorno alla didattica a distanza a partire dall’8 dicembre. “Considerato che ci separano 10-12 giorni dalla pausa natalizia, abbiamo chiesto un mese di didattica a distanza per la scuola dell’obbligo perché i dati sono molto preoccupanti”, ha dichiarato il vicepresidente della Regione, Fulvio Bonavitacola. (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI TUTTE LE MISURE - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

La preoccupazione di De Luca

Solo pochi giorni fa, il presidente Vincenzo De Luca aveva espresso la propria preoccupazione in merito ai casi positivi rilevati nella fascia 11-15 anni, esortando la popolazione a completare il ciclo vaccinale. Nella settimana compresa tra il 17 e il 23 novembre nelle scuole dell’Asl Napoli 1 Centro si sono registrati ben 166 casi, in maggioranza nelle scuole elementari e medie. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24