Sorrento, "siamo delle Poste, ci deve seimila euro": 91enne truffata

Campania

L'anziana è scoppiata in lacrime quando si è vista riconsegnare tutto, rivolgendosi ai militari ripetendo: "Grazie, siete angeli custodi"

Si è presentata come la direttrice dell'ufficio postale e ha fato credere a un'anziana di 91anni che c'erano delle anomalie sul conto di sua figlia: anomalie tali che se non avesse pagato seimila euro avrebbe perso tutti i risparmi.

La truffa

L'anziana ha creduto a tutto e ha consegnato alla donna i risparmi che aveva in casa, circa duemila euro, più i suoi gioielli, compresa la fede nuziale. Per fortuna, a Sorrento i carabinieri sono riusciti a scoprire tutto: i truffatori sono stati arrestati e quanto dato dall'anziana è stato riconsegnato. La truffa è iniziata con una serie di telefonate che la 91enne ha ricevuto. Poi, la falsa direttrice, una donna di 29anni, si è presentata a casa dell'anziana e lì l'ha convinta a consegnare tutto. Intanto, i carabinieri - avendo ricevuto informazioni circa la presenza di truffatori in zona - hanno organizzato un dispositivo di ricerca riuscendo a bloccare la donna e un complice di 21 anni, a bordo di uno scooter lungo il percorso d'uscita dalla Costiera. Il bottino è stato restituito. L'anziana, accompagnata in caserma per formalizzare la denuncia, è scoppiata in lacrime quando si è vista riconsegnare tutto, rivolgendosi ai militari ripetendo: "Grazie, siete angeli custodi".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24