Covid Campania, il bollettino: 1.233 casi positivi su 18.199 tamponi

Campania
©Getty

Resta stabile la curva dei contagi in regione. Il tasso di incidenza è pari al 6,77%, in linea con il dato di ieri (6,37%)

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Resta sostanzialmente stabile in Campania la curva dei contagi. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione, nelle ultime 24 ore sono 1.233 i casi positivi su 18.199 tamponi molecolari esaminati, con un'incidenza al 6,77% (ieri 6,37%).

"Tutti coloro che hanno già ricevuto la somministrazione della prima dose dei vaccini Pfizer e Moderna dovranno attendere non più 21 giorni per la seconda dose, bensì 40", ha fatto sapere l'Asl Napoli 1. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

16:32 - De Luca: "Movida incontrollata mi terrorizza"

"Con le riaperture, sono d' accordo. Apriamo i locali pubblici fino a mezzanotte, non è questo che mi preoccupa. Ho terrore per la Movida". Così Vincenzo De Luca a "Mezz'ora in più". "Se avremo una movida incontrollata, a Settembre avremo una quarta ondata del Covid-19".

16:10 - In Campania 1.233 casi positivi su 18.199 tamponi

Resta sostanzialmente stabile in Campania la curva dei contagi. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione, nelle ultime 24 ore sono 1.233 i casi positivi su 18.199 tamponi molecolari esaminati. Ieri l'indice di positività è stato pari al 6,37%, oggi è al 6,77%. I decessi sono 10. I guariti sono 1.616. Negli ospedali i posti occupati nelle terapie intensive sono 119 (ieri, 122). In calo anche le degenze: oggi sono 1.348 (ieri 1.382).

16:06 - De Luca: “Mancano vaccini ma non si fa nulla per rifornirsi”

"Per immunizzare, cioè somministrare la doppia dose a 49-50 milioni di italiani, ci vorranno 7-8 ed anche 10 mesi. Dovremmo farcela al massimo per Settembre, e questo non va bene". Così Vincenzo De Luca, a "Mezz'ora in più". "C' è una carenza di vaccini a carattere nazionale", ha aggiunto il presidente della Campania - che per noi è un danno doppio, perchè siamo la regione più giovane d'Italia". De Luca ha confermato che domani a Napoli sarà chiuso il grande Centro Vaccinale della Asl 1 alla Mostra d' Oltremare "e , credo, quello di Capodichino per l' esaurimento delle dosi di vaccino Pfizer". "Ancora non abbiamo recuperato le 200 mila dosi di vaccino in meno che abbiamo ricevuto - ha aggiunto - è una cosa gravissima, perchè è una violazione dell' uguale diritto dei cittadini e pesa sulla regione a più alta densità abitativa d' Italia, e quindi più a rischio" "Abbiamo rispetto per il Commissario Figliuolo - a detto ancora De uca - che è una persona perbene - ma chiediamo rispetto per le regole ed i diritti dei nostri concittadini. Ad oggi siamo ancora a meno 194 mila". Il presidente della Campania ha rinnovato la polemica sulla mancata approvazione del vaccino russo Sputnik, per il quale la Campania ha stipulato un precontratto, come ha fatto la Baviera, soggetto all' approvazione di Ema ed Aifa. "Ci hanno detto che la Russia non aveva chiesto ancora l' approvazione. A noi risulta che è stata chiesta a gennaio. Ma in questi cinque mesi - ha concluso - nessuno ha fatto nulla per approvvigionarsi di vaccini al di là dei quattro Pfizer, Astrazeneca, Johnson&Johnson e Moderna. Per Pfizer ci hanno messo una settimana per validarlo. Io dico fate la stessa cosa con Sputnik".

15:25 - De Luca: "Campania continuerà a immunizzare aree turistiche"

"La Campania procederà con la vaccinazione di massa nelle aree turistiche". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca, intervenuto al programma "Mezz' ora in più", su Rai3. "Ciò, oltre che per le esigenze del comparto turistico anche per ragioni sanitarie - ha aggiunto - perchè lì arriveranno centinaia di migliaia di turisti". Alla domanda se sarebbe giusto immunizzare anche località turistiche del Nord, come Cortina, De Luca ha risposto. "Certamente"

14:37 - A Napoli 27 giovani in strada nella notte, multati 

Ventisette persone di età compresa tra i 19 ed i 33 anni, sono state sanzionate dagli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, durante il servizio di controllo del territorio, per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché si trovavano fuori dalla loro abitazione senza alcun giustificato motivo in orario non consentito. Gli interventi sono stati effettuati nella zona del Lungomare e in quella di Posillipo.

14:12 - Controlli a Salerno, multe per 9 persone e sanzioni a ristoratori

Sono state multate, ieri a Salerno, nove persone per aver violato il coprifuoco: sanzioni anche per quattro ristoratori che consentivano la presenza di un numero eccessivo di clienti per tavolo e somministravano alimenti oltre l'orario consentito. Nel corso dei controlli di questa ultima settimana disposti, nel Salernitano, dal questore di intesa con le altre forze dell'ordine, sono stati controllati 7868 persone, 4979 veicoli e 1421 esercizi pubblici, mentre 103 persone sono state sanzionate per mancato uso della mascherina o perché trovate, senza giustificato motivo, in strada dopo le ore 22 e 8 titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto delle normative anticovid, dei quali uno destinatario anche dia sanzione amministrativa accessoria. Nei giorni scorsi a Nocera Inferiore, sono stati sanzionati due titolari di attività ricettive per la presenza di oltre quattro clienti per tavolo. nonché di tre persone, già recidive, trovate in giro, senza mascherina ed oltre le ore 22. Per uno dei tre è scattata anche la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale per essersi opposto al controllo.

13:52 - Pozzuoli, aperitivo in spiaggia per 150 giovani: sanzioni

A Pozzuoli (Napoli) aperitivo sulla spiaggia per 150 giovani senza mascherina: arrivano i carabinieri e il locale viene sgomberato per violazioni delle norme contro il covid. L'intervento dei militari della sezione radiomobile di Pozzuoli e di quelli della stazione di Monteruscello è avvenuto nella prima serata di ieri in un lido in Viale Sibilla. Circa 150 giovani, senza rispettare distanziamento e senza mascherine, stavano bevendo drink e molti ballavano sulla spiaggia. I militari, per evitare problemi di ordine pubblico, hanno sgomberato il locale e sanzionato i gestori del locale la cui attività sarà sospesa per 5 giorni. Continuano gli accertamenti per identificare e sanzionare tutti i clienti.

13:40 – Vaccini, in Campania somministrazioni a quota 2.114.925

Complessivamente in Campania sono stati vaccinati con la prima dose 1.530.755 cittadini. Di questi 584.170 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale 2.114.925;. I dati sono aggiornati alle ore 12 di oggi.

13:14 - Covid, 30 al ristorante per matrimonio: multati anche sposi 

Matrimonio al ristorante con trenta invitati: multati anche gli sposi. È accaduto a Boscotrecase (Napoli), dove i carabinieri sono intervenuti per interrompere una cerimonia non autorizzata e dove non venivano rispettate le misure anti-Covid in vigore. L'intervento ricade nell'ambito di un servizio ''alto impatto'' condotto dai militari dell'Arma della compagnia di Torre Annunziata, insieme con quelli del reggimento Campania, e che ha riguardato diversi comuni dell'area vesuviana. In tutto sono state 107 le persone controllate, la metà delle quali pregiudicate, 73 invece i veicoli fermati durante i diversi posti di controllo pianificati, con tredici sanzioni al codice ela strada notificate. A San Giuseppe Vesuviano un uomo di 52 anni, al quale vengono contestati abusi edilizi, è stato notificato un ordine di carcerazione: dovrà scontare otto mesi di detenzione domiciliare A Boscoreale un trentasettenne è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione: deve scontare un anno di detenzione domiciliare per spaccio di stupefacenti. A Torre Annunziata, invece, un uomo di 46 anni è stato arrestato in esecuzione di un altro ordine di carcerazione: portato al carcere di Poggioreale, sconterà nove mesi di reclusione per furto aggravato. Sempre nella città oplontina sono state contravvenzionate 18 persone per mancato rispetto della normativa anti Covid per violazione delle regole sul coprifuoco e sull'uso dei dispositivi di protezione.

12:54 - Vaccini Napoli, 40 giorni per richiamo Pfizer e Moderna 

"Un messaggio importante per gli utenti riguarda le nuove disposizioni in materia di seconda dose. Tutti coloro che hanno già ricevuto la somministrazione della prima dose dei vaccini Pfizer e Moderna dovranno attendere non più 21 giorni per la seconda dose, bensì 40". Lo rende noto l'Asl Napoli 1 citando la nota del Ministero della Salute (prot. n.19748 del 05/05/2021) sull'estensione dell'intervallo tra le due dosi dei vaccino a m-RNA (Pfizer e Moderna) e la seconda dose del vaccino Vaxzevria. L'ASL Napoli 1 Centro provvederà a nuove convocazioni tramite SMS nel quale sarà indicato giorno ora e luogo per la somministrazione della seconda dose. Seguendo gli indirizzi del Governo regionale, l'Asl si pone tra l'altro l'obiettivo di somministrare la prima dose entro luglio all'intera popolazione della città di Napoli. L'ASL Napoli 1 Centro ricorda di aver attivato una rete di hub: centro vaccinale interaziendale hangar Atitech, con capacità di 6.000-8.000 diso al giorno attivo dal 2 maggio; Centro vaccinale Mostra d'Oltremare, capacità dosi al giorno 4.500, attivo dall'8 gennaio; centro vaccinale Stazione Marittima, capacità dosi al giorno 1.200, attivo dal 20 marzo; centro vaccinale Museo Madre, capacità dosi al giorno 500, attivo dal 24 marzo; centro vaccinale Fagianeria Capodimonte, capacità dosi al giorno 1.200, attivo dal 29 marzo. Oltre ai centri di Capri ci sono poi il track mobile con capacità di 500-800 dosi al giorno, le somministrazioni domiciliari (USCA e medici di medicina generale) con capacità di 800-1200 dosi al giorno, e il centro vaccinale di Porta Nolana (con EAV) con la capacità di dosi 200-300 dosi al giorno. 

12:50 - Napoli, controlli dei carabinieri: dispersi 250 giovani assembrati 

Diversi interventi per il rispetto delle norme contro il Covid sono stati effettuati ieri sera e nella notte dai carabinieri nelle aree della movida del centro antico di Napoli dove centinaia di ragazzi sono stati dispersi nelle piazze più affollate; 52 le sanzioni elevate. 

12:35 - Vaccini, dg Asl Napoli e dosi: "Stop hub avrà forti conseguenze" 

"Avendo esaurito le scorte di vaccino Pfizer, e in considerazione del programma delle prossime forniture, è ormai evidente che da lunedì non sarà possibile garantire le somministrazioni nei centri vaccinali di Mostra d'Oltremare e hangar Atitech". Così la direzione strategica dell'ASL Napoli 1 Centro conferma quanto già anticipato ieri con la chiusura dei due più grandi centro vaccinali di Napoli per "l'assoluta mancanza di dosi di vaccino a m-RNA con quantità sufficiente rispetto alla capacità di somministrazione", si legge nella nota. A partire da domani, spiega l'Asl, e sino almeno alle 14 di mercoledì, quando da Roma dovrebbero arrivare nuove forniture, la campagna vaccinale dell'Azienda Sanitaria Locale di Napoli potrà proseguire solo a scartamento ridotto, compromettendo di fatto il raggiungimento dell'obiettivo minimo giornaliero assegnato dalla Regione Campania. "La sola ASL Napoli 1 Centro - spiega il direttore generale Ciro Verdoliva - garantisce in media la somministrazione di 12.000 dosi al giorno, contribuendo in maniera significativa al raggiungimento del target quotidiano di 48.200 dosi al giorno assegnato alla nostra regione da parte del Commissario Straordinario di Governo. È evidente che questo stop avrà conseguenze importanti sull'andamento della campagna vaccinale in Campania". In dettaglio, nei prossimi giorni sarà possibile garantire la somministrazione vaccinale esclusivamente presso i centri di Stazione Marittima, Museo Madre e Fagianeria del Real Bosco di Capodimonte con vaccini AstraZeneca e - ove necessario - Moderna. Ai centri vaccinali di Mostra d'Oltremare e hangar Atitech non sarà garantita alcuna somministrazione nei giorni di lunedì (intera giornata), martedì (intera giornata) e mercoledì (almeno fino alle ore 14).

8:12 - In Campania 1.415 nuovi casi 22.197 tamponi

Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione, nelle ultime 24 ore sono 1.415 i casi positivi su 22.197 tamponi molecolari esaminati. L'indice di positività è al 6,37%. I decessi sono 35. I guariti sono 1.889. Negli ospedali i posti occupati nelle terapie intensive sono 122, mentre quelli in degenza continuano a calare, 1.382.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.