Covid, in Campania 2.224 nuovi casi su 20.325 tamponi

Campania
©Ansa

Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10.94%. Crescono i posti letto occupati in terapia intensiva, che passano in un giorno da 127 a 136 (+9) mentre quelli di degenza ordinaria calano di 28 unità e si attestano a 1.557

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Sono 2.224, dato analogo a quello di ieri, i nuovi positivi al coronavirus registrati in Campania, di cui 609 sintomatici, su 20.325 tamponi molecolari esaminati. Il tasso di incidenza è al 10.94%. Sono 40 le nuove vittime. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:49 - A inizio maggio apre nuovo hub vaccinale a Capodichino 

Aprirà nei primi giorni di maggio il nuovo hub vaccinale di Napoli all'aeroporto di Capodichino. Il nuovo hub sarà in un hangar messo gratuitamente a disposizione da Atitech e avrà trenta box vaccinali. Il centro sarà condiviso dalle tre Asl partenopee, Asl Napoli1, Asl Napoli 2 e Asl Napoli 3, che hanno stretto una accordo per l'apertura del sito. "L'hub vaccinale - spiega il direttore dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva - sarà a disposizione delle tre aziende che secondo il bisogno di convocazione volta per volta si divideranno i 30 box. Domani scade la gara e inizieranno i lavori con tempi di esecuzione brevissimi , possiamo dire che entro il 1 maggio si avrà questo ulteriore hub".

19:45 - Vaccini, finti disabili alla Mostra Oltremare a Napoli

Alcune centinaia di cittadini sono stati convocati questo pomeriggio nell'hub vaccinale della Mostra d'Oltremare dopo essersi registrati in piattaforma come vulnerabili o disabili. Molte di queste persone non avevano però le caratteristiche delle due categorie, sottolinea l'Asl Napoli 1 Centro. Ricordiamo, afferma l'Asl in un comunicato, che "nel rispetto di quanto elencato dal "Piano regionale Campagna di vaccinazione anti SARS-CoV- 2/COVID19", aggiornato al mese di marzo, i vulnerabili sono "persone estremamente vulnerabili, intese come persone affette da condizioni che per danno d'organo preesistente, o che in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2 hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di covid19", ovvero "disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 ar.t 3 comma 3".

19:10 - Due maestre positive, quattro classi in quarantena a Pollena Trocchia

Due maestre positive al Covid e i bambini di quattro classi elementari, con una decina di insegnanti, finiscono in quarantena obbligatoria a Pollena Trocchia, nel vesuviano. A far predisporre di nuovo la didattica a distanza, la scoperta dei due contagi tra le maestre, che hanno già ricevuto la prima dose del vaccino, dell'istituto comprensivo 'Donizetti' di Pollena Trocchia, la cui dirigente ieri, informata dei tamponi positivi, ha predisposto per oggi la sanificazione degli ambienti frequentati dalle insegnanti, in attesa delle disposizioni dell'Asl, arrivate nel pomeriggio. A finire in quarantena, sono i bimbi di due terze, di una quarta e di una quinta, e le relative insegnanti, una decina in tutto, venute in contatto con le colleghe durante le lezioni.

19:05 - Napoli, vaccini alla Mostra d'Oltremare: carabinieri per regolare folla

Sono arrivati i carabinieri al centro vaccinale della Mostra d'Oltremare di Napoli dove la folla in attesa aumenta ora dopo ora. I militari sono arrivati in forze e sono ora all'ingresso principale della Mostra d'Oltremare ad aiutare a regolare gli ingressi delle centinaia di persone in attesa lungo il percorso con i teloni allestito dall'Asl Napoli 1. La lunga coda esterna si riverbera infatti anche in una coda all'interno della Mostra per arrivare all'accettazione, con la tensione che sale e le tante proteste degli anziani in fila. Una situazione simile si era registrata ieri pomeriggio.

18:51 - Giugliano, in dieci in pizzeria: multati

Gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca hanno effettuato un controllo presso una pizzeria di Giugliano (Napoli) I poliziotti, una volta entrati, hanno sorpreso e sanzionato 10 napoletani tra i 29 e i 46 anni, tra cui il titolare dell'esercizio commerciale, per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché intente a consumare cibi e bevande seduti ai tavoli mentre seguivano un incontro di calcio; inoltre, per il locale è stata disposta la chiusura per 5 giorni.

16:56 - Asl Na2: 400 pazienti seguiti a casa da Unità speciali 

Il reparto COVID più grande dell'Asl Napoli 2 Nord è nelle case di 400 pazienti seguiti dalle Unità Speciali Covid19; inoltre, la nuova arma che l'Azienda Sanitaria ha reso disponibile ai medici del territorio è la somministrazione degli anticorpi monoclonali. Sono già trentaquattro, infatti, i pazienti residenti sul territorio dell'Asl Napoli 2 Nord che sono stati sottoposti a terapia con gli anticorpi monoclonali, tutti sono in uno stato di salute soddisfacente e non hanno avuto necessità di ricorrere alle cure ospedaliere. Le terapie monoclonali sono state approvate in via temporanea dall'AIFA e rese disponibili al Sistema Sanitario Nazionale dal Commissariato di Governo all'emergenza COVID lo scorso 17 marzo. Questo tipo di terapia, permette in molti casi una remissione dei sintomi più gravi della malattia nell'arco di poche ore. Si tratta di anticorpi prodotti in laboratorio che possono essere somministrati ai pazienti che si trovano ancora in una fase iniziale della malattia e che permettono di rinforzare le difese immunitarie dei pazienti. L'indicazione terapeutica prevede che questo particolare tipo di farmaci ad alto costo possa essere somministrato solo ad alcune categorie di pazienti, le cui condizioni di salute siano tali da far prevedere un decorso nefasto della malattia.

15:37 - In Campania 2.224 nuovi casi su 20.325 tamponi

Sono 2.224, dato analogo a quello di ieri, i nuovi positivi al Covid in Campania, di cui 609 sintomatici, su 20.325 tamponi molecolari esaminati. Malgrado le settimane in zona rossa non accenna a flettere la curva del contagio, con un indice di positività (relativo ai soli test molecolari) del 10,94%, in crescita di mezzo punto percentuale in 24 ore. Nel bollettino dell'Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, ben 40 nuove vittime (23 registrate nelle ultime 48 ore, 17 risalenti ai giorni precedenti) e 2.168 guariti. Balzo in avanti dei posti letto occupati in terapia intensiva che passano in un giorno da 127 a 136 (+9) mentre quelli di degenza ordinaria calano di 28 unità e si attestano a 1.557.

14:23 - De Magistris: ''Siamo da due mesi in zona rossa ma numeri non calano''

''Noi siamo da due mesi in zona rossa e la Campania presenta il più alto numero di contagi, il più alto numero di giorni in zona rossa, il più alto numero di giorni con le scuole chiuse e il più alto numero di vaccinati nella voce 'Altro' che vorremmo sapere chi sono. Evidentemente c'è stato più di qualcosa che non ha funzionato: è arrivato il momento di cambiare completamente strategia''. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in attesa di sapere domani se la Campania passerà in zona arancione. E in vista di un possibile passaggio in arancione e con l'ingresso della primavera, de Magistris ha affermato: ''Per favorire le riaperture bisogna utilizzare gli spazi all'aperto come noi facemmo già un anno fa e la Regione impugnò al Tar alcuni nostri provvedimenti ma alla fine ebbe torto. Noi vorremo che si vada in quella direzione per consentire alle attività culturali, sportive e commerciali della ristorazione di usare spazi all'aperto perché in questo modo il contagio può diminuire aumentando contestualmente il piano vaccinale''. De Magistris ha espresso preoccupazione perchè - ha detto - ''ho il dubbio che alcune attività si stiano facendo sempre di più al chiuso e non deve passare l'idea che chi rispetta le regole non viene premiato e chi le aggira in qualche modo sta correndo mentre gli altri sono fermi'

14:01 - Vaccini, Unità di Crisi: obiettivo chiudere over 80 in 7-10 giorni

Completare l'immunizzazione con doppia dose dei cittadino di oltre 80 anni nel giro di una settimana-dieci giorni, anche sospendendo altre attività. È questo l'obiettivo formalizzato oggi dall'Unità di Crisi della Regione Campania in una nota ufficiale mandata stamattina a tutti i direttori delle Asl e degli Ospedali in cui si effettuano i vaccini in Regione. L'obiettivo è stato formalizzato in una riunione del 12 aprile alla presenza del governatore De Luca e porta alla "forte esigenza di completare la vaccinazione per tutti gli aderenti alla platea degli over 80, sia deambulanti che domiciliari". Nella missiva si ribadisce che il completamento degli over 80 è un "obiettivo prioritario regionale per il cui adempimento occorre mettere in campo il massimo sforzo organizzativo, anche pervenendo alla sospensione di altre attività". Nella nota si precisa che del completamento della vaccinazione sarà costantemente informato il governatore De Luca. Attualmente in Campania sono stati vaccinati 196.621 anziani over 80 anni, di cui 136.726 hanno avuto anche la seconda dose e hanno concluso il loro percorso vaccinale. In Campania secondo i dati del censimento Istat 2019 gli abitanti dagli 80 ai 100 e più anni sono 304.317, di cui 908 ultra centenari.

13:53 - Vaccini, somministrate prime dosi al palasport di Monterusciello 

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia ed il direttore generale dell'Asl Napoli 2 Nord, Antonio D'Amore hanno visitato nella tarda mattinata il nuovo centro vaccinale aperto a Monterusciello nel palaTrincone. Erano già in corso le prime somministrazioni di vaccino ai pazienti prenotati tra i 60 ed i 69 anni, nei quattro box già attivi. La struttura al momento ospita sei box vaccinali che da domani saranno tutti funzionanti. "L'amministrazione di Pozzuoli - ha detto Figliolia - ha scelto questo sito per gli ampi spazi a disposizione e per la possibilità di offrire all'utenza una ospitalità adeguata. Ringrazio gli operatori della Protezione Civile per il lavoro preparatorio svolto e per il costante supporto che stanno offrendo, garantendo che le operazioni si svolgano in maniera lineare e con ordine".

13:23 - In Campania somministrate 1.170.926 dosi di vaccino

Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, ad oggi sono 1.170.926 le dosi di vaccino somministrate. Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 860.561 cittadini. Di questi 310.365 hanno ricevuto la seconda dose.

11:31 - Nuovo centro vaccinale aperto a Pozzuoli

Attivo da questa mattina il nuovo centro vaccinale dell'Asl Napoli 2 Nord a Pozzuoli, località Monterusciello. Il centro trova ospitalità nel palazzetto dello sport Pala Trincone, messo a disposizione dal comune di Pozzuoli per l'intera durata della campagna vaccinale. Nella struttura sono stati sistemati sei box per attendere alla somministrazione dei vaccini e punti accoglienza dei pazienti. Sarà possibile somministrare fino a mille vaccini al giorno interessando l'intera fascia di popolazione flegrea residente. Potranno confluire anche residenti da altri comuni del comprensorio, secondo le convocazioni che l'Asl diramerà. Si comincia da oggi con 300 vaccini da somministrare e dalla prossima settimana si punta a raggiungere la quota di regime. Il problema -fanno sapere dall'Asl - per procedere a regime non sarà il personale medico e sanitario, già reperito, ma la disponibilità di vaccini. Si è cominciato a vaccinare la fascia di pazienti tra i 60 ed i 69 anni. Al momento di questa tipologia di pazienti ha risposto solo il 10% degli aventi diritto. Pertanto l'Asl sta facendo appello ai pazienti e ai medici di famiglia di non eludere le convocazioni e di iscrivere gli aventi diritto sulla piattaforma specifica costituendo "la vaccinazione contro il COVID19 il mezzo indispensabile per superare la pandemia". Monterusciello è il quarto centro vaccinale operante nell'area flegrea. Già operanti i punti vaccinali di La Schiana presso l'ospedale civile S. Maria delle Grazie di Pozzuoli, del Fusaro a Bacoli e della Parrocchia San Castrese a Quarto. 

11:11 - Sindaci Penisola sorrentina chiedono vaccini per comparto del turismo

"Abbiamo chiesto che ci sia, per tutte le categorie del comparto turistico, la possibilità di effettuare le vaccinazioni aziendali. Invitiamo quindi tutte le categorie del settore ad effettuare richiesta di un protocollo d'intesa con Asl e Regione così come già fatto da Federalberghi Penisola Sorrentina". E' quanto fanno sapere i sindaci dei sei centri della penisola sorrentina, da Massa Lubrense a Vico Equense, che ieri, insieme con i responsabili delle varie sigle sindacali della filiera del turismo, e con il direttore generale dell'AsNA3 Gennaro Sosto, si sono riuniti nella sala consiliare del comune di Sorrento per fare il punto sulla crisi provocata dal Covid-19 in una delle zone turistiche più note anche a livello internazionale. L'obiettivo al quale si punta è vaccinare tutti i lavoratori della filiera del turistica ma mancano i vaccini, e, soprattutto, ha ribadito il direttore generale dell'AlsNa3 Gennaro Sosto "noi rappresentiamo lo Stato e dobbiamo vaccinare le categorie che sono state, al momento, individuate: disabili, fragili, ultraottantenni, e le persone che vanno dai 60 ai 79anni. Solo nel caso che nei nostri frigoriferi ci fosse un surplus di vaccini inutilizzati, potremmo darli a entità che hanno presentato e sottoscritto il protocollo con regione e Asl". Qualora la richiesta dei sindaci dovesse trovare parere positivo, verrebbe istituita una cabina di regia formata da due rappresentanti di ciascuno dei tre enti firmatari del protocollo con l'obiettivo di curare l'organizzazione complessiva, definire i criteri di svolgimento delle attività, provvedere al monitoraggio delle vaccinazioni e alla rimodulazione del piano a fronte dell'evoluzione dello scenario epidemiologico o del cambiamento degli indirizzi forniti da Governo e Regione.

9:59 - Torre Annunziata, alunna positiva: classe in quarantena e altre due in Dad 

Un'alunna positiva al Covid-19: una classe posta in quarantena fiduciaria e altre due costrette a seguire le lezioni con il metodo della didattica a distanza. È quanto disposto dall'Asl Napoli 3 Sud in merito ad un caso di contagio registrato in una classe di quinta elementare al secondo circolo didattico Giancarlo Siani di Torre Annunziata (Napoli). È quanto si legge in una comunicazione inviata dalla dirigente scolastica Lucia Massimo ai genitori e docenti delle tre classi interessati, tutte quinte, al provvedimento, nella quale si spiega come la quarantena per i ragazzi e i docenti della sezione interessata dal caso di positività ''terminerà solo all'esito negativo del tampone effettuato non prima del quattordicesimo giorno'' e che il ricorso alla Dad proseguirà fino al prossimo 28 aprile. Sempre la preside ha anche fatto sapere che ieri i locali interessati sono stati sottoposti a una sanificazione straordinaria.

9:51 - A Procida oltre 70 bimbi e 15 docenti in isolamento 

Oltre 70 bambini, 15 docenti e tre collaboratori scolastici della scuola dell'infanzia Capraro di Procida sono in isolamento domiciliare e sociale fino al 26 aprile prossimo e le attività didattiche di diverse classi proseguiranno in Dad. La disposizione emanata dalla Asl Napoli 2 Nord si è resa necessaria dopo alcuni casi di contagio da Coronavirus riscontrati tra bambini, insegnanti e collaboratori. E è stata disposta la sanificazione dell'intero plesso scolastico che ospita tutti gli alunni delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria dell'isola; è frequentata da 900 studenti. Anche a Procida, come ad Ischia e Capri, era stata prevista la vaccinazione di massa della popolazione poi rinviata per le disposizioni del commissariato per l'emergenza Covid. Sulla vicenda il sindaco procidano Dino Ambrosino ha detto all'Ansa: "Lo Stato ha deciso di tenere le scuole aperte anche nelle zone rosse, la conseguenza inevitabile è che la circolazione del virus determina la sospensione delle attività per tante classi. Valuterò la possibilità di sospendere completamente le lezioni in presenza se il contagio dovesse riguardare un numero elevato di alunni".

7:20 - In Campania 2.212 casi su quasi 25mila tamponi

Resta molto alto il numero dei nuovi positivi da Covid in Campania, 2.212, di cui 701 sintomatici, su 21.170 tamponi molecolari esaminati. Il tasso di incidenza relativo è del 10,44%. Il bollettino dell'Unità di crisi segnala anche 27 nuove vittime e 1.615 guariti. Si allenta la pressione sugli ospedali: i posti occupati in terapia intensiva sono 127 (-6), quelli i degenza 1.585 (-7).

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.