Covid Campania, 2.046 casi su oltre 15.260 tamponi eseguiti

Campania
©Ansa

In regione il totale dei positivi è di 271.561, di cui 6.627 antigenici. I nuovi guariti sono 678 per un totale di 187.942

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

In Campania ancora in rialzo la curva dei contagi. Si registrano infatti 2.046 positivi, 420 dei qual identificati da test antigenici rapidi, su un totale di 15.260 tamponi per un tasso del 13,4% (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:57 - In Campania vaccinate finora oltre 413 mila persone

La Campania ha vaccinato finora 413.037 persone su un totale di dosi ricevute di 534.115. Di queste 291.414 sono le prime dosi e 121.622 le seconde dosi alle persone che quindi hanno concluso il loro ciclo vaccinale. In particolare, fino a oggi hanno avuto il vaccino 80.521 cittadini sopra gli 80 anni, 59.797 membri del personale scolastico, e 273.860 membri del personale sanitario. Chiaramente quasi tutti i membri del personale sanitario hanno avuto la doppia dose, mentre per gli over 80 e il personale scolastico siamo alle prime dosi. Finora la Regione ha ricevuto 308.245 dosi Pfizer, 26.500 dosi Moderna e 142.900 dosi Astrazeneca.

17:03 - Asl Caserta, alert per 27 comuni a rischio fascia rossa

L'Asl di Caserta ha diramato, tramite i propri distretti territoriali, un alert per 27 comuni del Casertano in cui i contagi da Covid, nella settimana 22-28 febbraio, sono aumentati in modo sensibile superando il tasso di incidenza settimanale previsto dall'ultimo Dpcm (più di 250 contagi ogni 100mila abitanti), tanto da poter finire nella fascia di contenimento rossa;. Si tratta per la massima parte di comuni di poche migliaia di abitanti, con l'eccezione di Maddaloni e Santa Maria Capua Vetere Per tutti i centri della fascia rossa, l'Asl raccomanda l'adozione di prescrizioni più stringenti di quelle previste attualmente a livello regionale (la Campania è zona arancione) come la chiusura degli esercizi non essenziali o la riduzione degli orari, e la sospensione dell'attività scolastica in presenza (già sospesa dal presidente della Regione Vincenzo De Luca). Le misure di contenimento dovranno essere adottate dai sindaci. I comuni interessati sono Arienzo, Calvi Risorta, Casapulla, Casaluce, Castelmorrone, Cervino, Conca Della Campania, Grazzanise, Letino, Macerata Campania, Maddaloni, Marzano Appio, Mignano Montelungo, Parete, Pietramelara, Roccaromana, Roccamonfina, San Felice a Cancello, San Cipriano d'Aversa, San Marco Evangelista, San Prisco, Santa Maria Capua Vetere, Succivo, Santa Maria la Fossa, Valle di Maddaloni, Villa Literno. Altri due comuni, Francolise e Lusciano, sono invece in fascia di contenimento arancione.

16:51 - A Marano 32 multati durante controlli anti Covid

I carabinieri hanno multato 32 persone nel corso di controlli sul rispetto della normativa di prevenzione anti-Covid a Marano (Napoli). 106 sono stati gli identificati e 79 i veicoli controllati, 7 dei quali sono stati sequestrati. I militari hanno notificata una misura di divieto di dimora emessa del Tribunale di Napoli Nord a due giovani di 22 e 25 anni., residenti a Marano, gravemente indiziati di reati di droga commessi tra aprile e giugno 2018.

16:46 - In Campania 2.046 casi su 15.260 tamponi

In Campania ancora in rialzo la curva dei contagi. Si registrano infatti 2.046 positivi, 420 dei qual identificati da test antigenici rapidi, su un totale di 15.260 tamponi per un tasso del 13,4%. Ieri era del 12,96, il giorno precedente del 10,5. Si registrano 36 deceduti, 7 dei quali nelle ultime 48 ore e 29 morti in precedenza ma registrati ieri, per un totale di 4.334. Tra i positivi si contano 1.515 asintomatici e 111 sintomatici (in entrambi i casi ci si riferisce ai soli positivi al tampone molecolare) Dei tamponi di oggi 2.625 sono antigenici. In Campania il totale dei positivi è di 271.561 (di cui 6.627 antigenici). Totale dei tamponi è di 2.965.331 (di cui 111.845 antigenici); I nuovi guariti sono 678 per un totale di 187.942.

15:35 – Gli studenti del Ferraioli incontrano i sanitari del Cotugno

Un incontro coi medici e gli infermieri del Cotugno di Napoli per far comprendere ai più giovani l'importanza della vaccinazione contro il Covid-19. Ad organizzarlo on line, su una piattaforma multimediale dedicata, è la Commissione Salute dell'Istituto alberghiero di Napoli "Antonio Esposito Ferraioli" guidato dalla professoressa Rita Pagano. L'appuntamento, previsto per giovedì 4 marzo prossimo a partire dalle 9 del mattino, è destinato a tutti gli alunni del triennio. "La pandemia è stata ed è ancora un'esperienza drammatica per tutti e la nostra comunità scolastica - afferma la preside Pagano - non poteva non decidere di dare il proprio contributo culturale, di informazione e formazione, al contrasto di questo terribile virus. Ringrazio di cuore i dirigenti del Cotugno, i suoi medici e gli infermieri, per averci dato questa importante opportunità".

15:04 - De Luca: “Stamperemo 4 milioni di card per i vaccinati”

Ad oggi "abbiamo distribuito centomila card di avvenuta vaccinazione, stamperemo altre 4 milioni di card. Credo possa essere una cosa importante dare una garanzia, dimostrare che abbiamo zone, comuni, operatori turistici che possono garantire sicurezza. E' una carta in più". Lo ha detto, in diretta streaming agli Stati generali del Turismo, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Al ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, dice di avere "uno stato d'animo di fiducia" nei confronti del nuovo Governo, "certo poi bisogna vedere i fatti". E ribadisce il punto di lotta della Campania in merito alla campagna vaccinale: "l'affermazione di un criterio semplice, un vaccino per ogni cittadino". "Mi auguro che a partire da fine marzo, dopo che avremo completato gli ultra ottantenni e gli operatori socio sanitari, questo criterio sia seguito e la Campania possa recuperare le dosi di vaccino in meno che ha ricevuto", ha concluso.

15:00 – Napoli, domani si riprende la vaccinazione degli over 80

Domani riprende la vaccinazione, per tre giorni, degli anziani con oltre 80 anni alla Mostra d'Oltremare di Napoli. Gli anziani, convocati in mille ogni mattina, riceveranno le dosi Pfizer in magazzino a Napoli e poi si attenderà un nuovo invio per far ripartire la loro vaccinazione. Intanto l'Asl Napoli 1 procede speditamente con il personale scolastico: "Sul quel fronte stiamo procedendo spediti con le dosi Astrazeneca - spiega il direttore generale Ciro Verdoliva - ieri sera avevamo vaccinato 13.110 dei 16.804 che hanno dato l'adesione. Restano 3.694 che sono convocati a mille al giorno, quindi a meno di un boom di nuove adesioni per la fine della settimana finiamo il settore scuola. Per la prossima settimana potremmo quindi cominciare a programmare anche le altre categorie in adesione al piano vaccini regionale". Il piano è in via di definizione, mentre si attende il completamento degli elenchi delle forze di polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale e vigili del fuoco per la vaccinazione.

14:04 - Il ministro Cartabia ricorda i tre agenti del carcere di Carinola

La visita del ministro della Giustizia Marta Cartabia al Dap è iniziata con un "pensiero, commosso e addolorato" e con un minuto di silenzio, in memoria degli ultimi tre agenti di polizia penitenziaria deceduti a causa del covid-19, Antonio Maiello, Giuseppe Matano e Angelo De Pari e dei "troppi colleghi che ci hanno lasciati". Come diceva Piero Calamandrei, "occorre aver visto" il carcere per comprenderne la complessità. Da quando anche io ho visto, non ho più dimenticato i volti, le condizioni, le storie di coloro che ho conosciuto", ha detto tra l'altro la ministra. dopo aver osserrvato un minuto di silenzio.

12:29 - Federfarma Napoli acquista lotto bombole di ossigeno

Per prevenire un'eventuale carenza di bombole di ossigeno, nei giorni scorsi Federfarma Napoli ha finanziato l'acquisto di un lotto di contenitori di ossigeno; un cospicuo numero di bombole, messo a disposizione della Regione Campania con la quale è stato stipulato un accordo in virtù del quale, in caso di carenza le stesse saranno messe a disposizione della cittadinanza attraverso le farmacie di Napoli e provincia. Si tratta di un quantitativo che va ad aggiungersi a quelle già nel circuito ordinario di distribuzione e sono destinate solo ed esclusivamente ai pazienti Covid. "Le ditte di ossigeno - spiega Riccardo Mario Iorio, Presidente di Federfarma Napoli - mi comunicano che la situazione è ancora sotto controllo tranne qualche isolato episodio. Resta l'invito alla cittadinanza ad un maggior senso civico, restituendo le bombole inutilizzate in farmacia e a non cercare di accaparrarsele, per la fobia di rimanere senza. L'ossigeno, è bene ribadirlo, non manca e non mancherà mai: soltanto le bombole se non restituite o inutilmente conservate possono essere carenti". "Con questa ulteriore "scorta" - prosegue il Presidente di Federfarma Napoli - e la collaborazione dei cittadini siamo fiduciosi di poter prevenire eventuali carenze che, per fortuna, al momento non si registrano". "I contenitori - conclude Iorio - saranno gestiti, tramite di Federfarma Napoli, da una ditta che si occupa della distribuzione di ossigeno; nel caso in cui si registrassero mancanze nel circuito ordinario, le farmacie potranno chiedere di attingere da questo "lotto di riserva" destinato a casi di emergenza".

11:59 - Napoli, bimbi a lezione nel bosco per dire no alla Dad

Giochi matematici, cruciverba, indovinelli. Così al Bosco di Capodimonte sono stati intrattenuti i bambini di alcune scuole elementari i cui genitori hanno aderito all'iniziativa di protesta contro il ritorno alla Dad scattato da ieri, e fino al 14 marzo, in tutte le scuole della Campania. A proclamare la giornata di disconnessione è stato il gruppo No Dad 'Usciamo dagli schermi'. Una ventina i piccoli alunni soprattutto di classi terze, quarte e quinte elementari che, accompagnati da genitori o nonni, hanno sostituito le lezioni davanti al pc o al tablet con esercizi e giochi didattici all'aria aperta. "Venerdì all'annuncio del presidente De Luca del ritorno alla Dad per tutte le scuole di ogni ordine e grado - ha spiegato Ananda, tra le rappresentanti del gruppo - la delusione è stata tanta. Per noi la scuola è a scuola e non è certo sostituibile con simili iniziative né tanto meno con la Dad. Nelle quattro settimane di scuola in presenza è stato palese anche agli insegnanti - ha aggiunto - che la Dad non aveva prodotto risultati didattici, di apprendimento ed è stato necessario riprendere il programma lì dove lo avevano lasciato quando la scuola è stata chiusa. Sappiamo che il rischio zero non esiste e ci assumiamo tutte le responsabilità anche perché il livello di sicurezza nelle scuole, come noi genitori abbiamo potuto sperimentare in queste settimane di didattica in presenza, è più che soddisfacente nonostante tutte le difficoltà del momento". E venerdì si replica con una nuova giornata di disconnessione: per i più piccoli è stata organizzata una visita allo zoo mentre i più grandi andranno al Casale di Posillipo per un trekking urbano dove 'armati' di macchine fotografiche e acquerelli andranno alla scoperta della città da riprodurre poi sui loro fogli. Una settimana di protesta che si concluderà sabato 6 con una manifestazione davanti alla stazione Toledo. Qui i genitori stanno anche pensando di mettere in scena un piccolo spettacolo che abbia come tema proprio la Dad.

11:49 - Tamponi a tutti i dipendenti del Comune di Bacoli

Tamponi a tutti i dipendenti del comune di Bacoli sono stati disposti dal sindaco, Josi Gerardo Della Ragione, dopo l'individuazione di tre dipendenti positivi al virus. Per precauzione gli uffici municipali sono stati chiusi al pubblico, garantendo l'espletamento dei servizi essenziali. La misura è stata adottata - ha informato il sindaco - per accelerare la riapertura degli uffici nel breve tempo. Nel contempo, questa mattina, è stata avviata la sanificazione e l'igienizzazione straordinaria di tutte le strade e le piazze del comune flegreo per frenare i piccoli focolai di contagio scoperto nelle ultime ore in vari quartieri. Tutte le attività di prevenzione vengono seguite con attenzione dai responsabili del comune con la locale Protezione Civile in sinergia con l'Asl Napoli 2 Nord. A Bacoli nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5 nuovi casi positivi al virus, su 58 tamponi effettuati. Quattro le persone guarite. Il numero dei casi attualmente positivi è salito, pertanto, a 76. Per frenare la crescita dei contagi il sindaco ha annunciato misure restrittive per evitare situazioni che favoriscono gli assembramenti e quindi la diffusione del COVID-19.

11:31 - Sindaco chiude luoghi di ritrovo a Torre Annunziata

Non calano i contagi e il sindaco tiene chiusi i luoghi a rischio assembramento. Accade a Torre Annunziata (Napoli), dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 40 nuovi casi di positività al Covid-19 e un decesso. E così il primo cittadino, Vincenzo Ascione, ha stabilito con un'apposita ordinanza che da domani, mercoledì 3 marzo, e fino al prossimo 15 marzo dalle 11 alle 22, saranno chiuse al pubblico via Caravelli, via Fusco, via Alfani, corso Umberto I, piazzale Kennedy, via Marconi e viale Colombo (tratto compreso tra largo Manzo e lo spazio antistante l'ex stabilimento balneare Santa Lucia) e la villa comunale. Sarà invece aperta al pubblico villa del Parnaso, dalle 7.30 alle 14 e dalle 15.30 alle 20.30, ma unicamente per l'attraversamento con il divieto assoluto di stazionamento.

9:34 - Compleanno "clandestino" in un garage, nove sanzioni

Stavano festeggiando un compleanno nel chiuso di un garage privato di via Grimaldi le nove persone sanzionate dai carabinieri a Casalnuovo (Napoli). Attirati dalla musica ad alto volume, i militari hanno controllato il locale e scoperto l'assembramento. A ognuno di loro è stata notificata una multa per violazione della normativa anticontagio..

7:28 - In Campania 1.896 casi su oltre 14mila tamponi

Balzo dei ricoveri Covid in terapia intensiva in Campania (+10 in un giorno) e soprattutto del tasso di incidenza, che complice il minor numero di tamponi eseguiti si attesta al 12,96%, contro il 10,5 del giorno prima. Il bollettino odierno dell'unità di crisi segnala 1.896 nuovi contagi, di cui 158 sintomatici, su 14.623 test processati. Le nuove vittime sono 20 (12 nelle ultime 48 ore, otto risalenti ai giorni precedenti) e 946 i guariti. L'occupazione delle terapie intensive fa segnare 140 posti; quelle delle degenze è in lievissimo calo, a quota 1.337 (-4).

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.