Napoli, minacce aggravate da metodo mafioso: 2 misure cautelari

Campania
©Getty

Le indagini hanno permesso di raccogliere elementi probatori nei confronti dei due soggetti in ordine a una aggressione, avvenuta il 28 settembre scorso a Villaricca, nei confronti di un cittadino reo di essersi lamentato dei rumori provenienti dalla vicina paninoteca

La polizia ha dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti dei pregiudicati S. P., 30 anni attualmente detenuto al carcere di Poggioreale e G. M., 44 anni, detenuto nella casa circondariale di Secondigliano, ritenuti gravemente indiziati di minaccia e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo aggravati dal metodo mafioso.

L’attività investigativa

Le indagini hanno permesso di raccogliere elementi probatori nei confronti dei due soggetti in ordine a una aggressione, avvenuta il 28 settembre scorso a Villaricca (Napoli), nei confronti di un cittadino reo di essersi lamentato dei rumori provenienti dalla vicina paninoteca. L'agguato, consumato con l'esplosione di un colpo d'arma da fuoco verso l'autovettura in quel momento condotta dalla vittima, era stato commissionato dal titolare dell'esercizio commerciale. I due pregiudicati sono legati, rispettivamente, al clan Vollaro di Portici e a un gruppo criminale attivo tra Bagnoli, Agnano e Cavalleggeri d’Aosta.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.