Abbandona 10 quintali di scarti tessili: denunciato nel Napoletano

Campania

Il 34enne, titolare di un'impresa tessile, è accusato di gestione illecita di rifiuti, emissioni pericolose in atmosfera e scarichi industriali in fognatura senza autorizzazione

E' stato individuato il responsabile dell'abbandono di 40 sacchi contenenti scarti di lavorazione, come stoffe, ecopelle e plastica, per un totale di dieci quintali di rifiuti lasciati all'esterno del campo rom di Qualiano (Napoli). Esaminando gli scarti i carabinieri sono risaliti al titolare dell'impresa tessile, un 34enne di Giugliano in Campania (Napoli) denunciato in stato di libertà. E' scattata inoltre la chiusura dell'opificio.

Le indagini

I sacchi soni stati abbandonati nelle notti dell'8 e del 16 febbraio scorsi. I carabinieri di Qualiano, insieme ai colleghi della Stazione forestali di Pozzuoli, durante gli accertamenti hanno rinvenuto tra i rifiuti un pacco postale recante l'indicazione della destinataria. La donna è risultata essere la moglie del titolare di una impresa da tappezziere. Nel corso delle verifiche al laboratorio è stato appurato che il materiale in fase di lavorazione nell'opificio era del tutto compatibile con quello precedentemente sversato. Inoltre sono state riscontrate ulteriori violazioni di carattere ambientale. Il 34enne è accusato di gestione illecita di rifiuti, emissioni pericolose in atmosfera e scarichi industriali in fognatura senza autorizzazione. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.