Usura nel Napoletano, denuncia gli aguzzini: quattro arresti

Campania
©Fotogramma

Il giro di prestiti scoperto dai carabinieri avevano tassi che oscillavano tra il 20 e il 120 per cento l’anno

È stato grazie alla denuncia di una vittima, un commerciante, che i carabinieri di Cercola (in provincia di Napoli), coordinati dalla Procura di Nola (nel Napoletano), sono riusciti a scoprire un giro di prestiti con tassi usurai che oscillavano tra il 20 e il 120 per cento l'anno. I militari hanno arrestato oggi quattro persone - A.V., 57 anni, C.G., 50 anni, S.C., 40 anni e C.P., 44 anni) che da stamattina sono chiusi nelle carceri di Napoli Poggioreale, Secondigliano e Larino.

Le indagini

Le indagini sono partite nell'ottobre 2019, dopo la denuncia del commerciante, titolare di un negozio esercizio a Pollena Trocchia, il quale a causa delle difficoltà economiche in cui versava si è rivolto agli usurai. Le difficoltà nel reperire il denaro e ad assolvere alle obbligazioni contratte (il tasso di interesse praticato oscillava tra il 20 ed il 120 % annuo) resero estremamente precaria la posizione debitoria della vittima costretta anche a subire le azioni intimidatorie degli aguzzini. Le sue dichiarazioni hanno trovato pieno riscontro nell'attività investigativa dei militari che ha consentito di recuperare prove documentali degli episodi. Anche un collaboratore di giustizia, co-indagato con gli arrestati, ha confermato le circostanze rese note dalla vittima.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.