Maltempo in Campania, mareggiata invade il lungomare di Napoli. VIDEO

Campania
©Ansa

Il mare ha in più punti invaso la carreggiata, portando sull'asfalto anche molti detriti e creando problemi alle auto in transito. Visto il calo delle temperature, da stasera in città scatta il "piano anti-freddo". Domani allerta arancione su gran parte della regione

L'ondata di maltempo (FOTO) degli ultimi giorni ha provocato una forte mareggiata che ha interessato il lungomare Caracciolo a Napoli causando notevoli danni ai parapetti dei marciapiedi nel tratto che va da Piazza Vittoria alla sede universitaria. Il mare ha in più punti invaso la carreggiata, portando sull'asfalto anche molti detriti e creando problemi alle auto in transito (LE PREVISIONI IN ITALIA - PREVISIONI METEO A NAPOLI - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL METEO).

In città scatta piano "anti-freddo". Domani allerta arancione

Viste le avverse condizioni meteorologiche che interessano la città di Napoli e il brusco calo di temperature delle ultime ore, l'assessore comunale alle Politiche Sociali Monica Buonanno ha reso noto che è stato attivato il piano "anti-freddo": da questa sera e per un periodo di 10 settimane le stazioni della metropolitana "Museo" e "Municipio" resteranno aperte dalle ore 23:00 alle ore 05:00 con la possibilità di utilizzare i servizi igienici presenti all'interno delle stesse. Gli ambienti verranno quotidianamente sanificati per permettere l'utilizzo delle stazioni da parte di passeggeri e persone senza dimora.

Intanto, a partire dalle 18 e per l'intera giornata di domani, 30 dicembre, la protezione civile regionale ha diramato un'allerta arancione su gran parte della Campania.

Chiusa via Partenope

Da ieri sera il comando della Polizia locale ha disposto immediatamente il presidio e la chiusura di via Partenope all'altezza di Piazza Vittoria deviando il flusso delle auto sulla Riviera per il percorso alternativo del Corso Vittorio Emanuele e della Tangenziale per raggiungere il centro. Via Partenope è rimasta chiusa anche stamattina per consentire la rilevazione dei danni ed il ripristino della viabilità dopo aver rimosso tutti i detriti. Sul lungomare sono a lavoro i tecnici dell'amministrazione ma anche la Napoli Servizi, l'Asia che sta provvedendo alla rimozione dei detriti e delle strutture esterne dei ristoranti distrutte dalle onde e alla risistemazione delle fioriere che il mare aveva trascinato, l'Abc e la polizia municipale. La situazione peggiore si registra nella curva compresa tra le scale di via Chiatamone e via Partenope: qui il mare ha distrutto il muretto di contenimento. 

Assessore Clemente: ''Decisione di chiudere strada ha evitato tragedie''

Dopo il sopralluogo effettuato dal sindaco, Luigi de Magistris, e dall'assessore alla Protezione civile, Rosaria Galiero, nella notte, stamattina sul posto a verificare l'andamento della situazione sono presenti l'assessore al Patrimonio, Alessandra Clemente, e il comandante della polizia municipale, Ciro Esposito. ''Tutta la città sta dando una prova di forza - ha affermato l'assessore Clemente - siamo qui tutti insieme amministrazione, servizi, ristoratori. La decisione di chiudere ieri sera al traffico la strada è stata fondamentale: con quelle onde se fosse passato uno scooter sarebbe potuta essere una tragedia''.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.