Maltempo in Campania, sospesi i collegamenti con Capri per forte vento

Campania
©Ansa

Per le prossime ore è previsto un peggioramento delle condizioni meteomarine. A Torre del Greco le forti raffiche hanno spezzato in due una luminaria

A causa del forte vento, sono stati sospesi i collegamenti con l’isola di Capri. Disagi fin dalle prime ore del mattino: per Napoli è partito il catamarano Snav delle ore 6.50 che per oggi si fermerà nel capoluogo, mentre la nave lenta Caremar è partita per Napoli alle 6.40 per fare poi rientro a Capri e fermarsi nel porto dell'isola azzurra. Sia Caremar che Gescab hanno sospeso i collegamenti con Sorrento. Secondo le previsioni meteomarine il tempo dovrebbe ulteriormente peggiorare e condizionare le ultime giornate del 2020. (EMERGENZA MALTEMPO IN ITALIA - LE PREVISIONI)

Cade una luminaria, paura a Torre del Greco

Tanto spavento ma per fortuna nessuna conseguenza grave questa mattina a Torre del Greco, in provincia di Napoli, per la caduta di una luminaria nella zona di piazza Santa Croce, spezzata in due dalle forti raffiche. Ad accorgersi del cedimento sono stati i residenti della zona posta a ridosso dalla basilica cittadina, che hanno avvertito gli agenti del comando di polizia municipale. I vigili urbani hanno chiuso al transito l'arteria interessata, favorendo l'intervento delle squadre di soccorso che hanno provveduto a eliminare il pericolo e a verificare la tenuta delle altre illuminazioni sistemate per le festività.

Alle 18 scatta l'allerta meteo gialla

La Protezione Civile regionale inoltre ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello Giallo valevole sull'intero territorio a partire dalle 18 di oggi e fino alla stessa ora di domani. Si prevedono infatti precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o possibile isolato temporale, anche intensi. Venti forti o molto forti, con possibili raffiche. Mare prevalentemente agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Si segnalano poi possibili ruscellamenti superficiali, allagamenti di locali interrati e a pian terreno, scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua minori; possibile caduta massi e fenomeni franosi.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.