Terremoto nell'area flegrea, registrata scossa di magnitudo 2.1

Campania
sismografo

Il sisma è stato avvertito anche dalla popolazione. L'epicentro è stato localizzato sulla dorsale Solfatara Agnano Pisciarelli. Un nuovo sciame sismico si è verificato nelle prime ore del mattino

Una scossa di magnitudo 2,1 ad una profondità di 2,3 chilometri, secondo i primi dati dell'Osservatorio Vesuviano, è stata avvertita distintamente, intorno alle 22.54 di ieri sera dalla popolazione nell'area flegrea. In particolare nella zona della Solfatara, Pozzuoli alta e l'area costiera tra Pozzuoli e Bagnoli. L'epicentro è stato localizzato sulla dorsale Solfatara Agnano Pisciarelli. L'evento, legato al fenomeno del bradisismo flegreo è stato preceduto da una trentina di movimenti di entità minore, succedutisi nell'arco della giornata. Il suolo flegreo è in una fase ascensionale, costantemente monitorato dall'INGV, che comporta eventi sismici. L'ultimo evento avvertito dalla popolazione non solo di Pozzuoli ma anche dei comuni limitrofi si era verificato nella serata dello scorso 2 dicembre con intensità 1,9.

Nuovo sciame sismico nel primo mattino

L'evento è stato seguito da un altro fenomeno sismico di magnitudo 2,3 nell'area dell'Accademia Aeronautica, verificatosi alle 4,13 di questa mattina, alla profondità di 1,7 chilometri. L'evento è stato seguito da uno sciame sismico di 4 scosse avvenute sempre nella stessa area, di magnitudo compresa tra 0,1 e 1,7 tra le 4.15 e le 4.21. Alcuni di questi eventi sono stati accompagnati da boati avvertiti dai residenti dell'area prossima all'epicentro, tra la Solfatara ed Agnano Pisciarelli. Nel pomeriggio di ieri a partire dalle 15,16 si era registrato un altro sciame di venti scosse che si era concluso alle 22,16, così come ha informato il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, sui dati inviati dall'Osservatorio Vesuviano. I referenti dell'Osservatorio hanno comunicato la conclusione dello sciame sismico di questa mattina alle ore 7,23.

La comunicazione del Comune di Pozzuoli

In una nota l'amministrazione comunale di Pozzuoli comunica alla cittadinanza il divieto di avvicinarsi all'area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura. In considerazione di ciò, l'Amministrazione insieme alla Protezione Civile di Pozzuoli è impegnata a garantire alla popolazione un costante aggiornamento sull'evoluzione dei fenomeni con il fine di fronteggiare qualsiasi eventuale situazione critica. In caso di necessità è possibile chiamare la centrale operativa del Comando di Polizia Municipale. In una nota anche il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, ha rassicurato i suoi concittadini che hanno avvertito le scosse di natura bradisismica sul costante monitoraggio degli eventi sismici. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.